Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
È ADATTO AI NOSTALGICI DI LOST
ARTS

Lost, la quarta stagione



Immagine

Video tossici della penisola è il momento di tornare a godere.

L’attesa è finalmente finita. Il 31 gennaio ABC, uberfamoso network americano, ha messo in onda la prima puntata della nuova serie, la quarta, del serial televisivo (STRA)cult Lost.

Cercando di non rovinare la sorpresa a chi ancora non l’ha vista, segnalo che la puntata è centrata sulla figura di Hugo e su quello che gli succederà in FUTURO.

Come infatti si intuiva nel finale della terza stagione, i flashback che da sempre hanno caratterizzato la serie si faranno più rari per far posto a flash forward che racconteranno piccole sequenze del futuro degli sfortunati passeggeri del volo 815.

Quello che si capisce è che alcuni (e sottolineo ALCUNI) riusciranno effettivamente ad abbandonare l’isola e tornare a casa (e anche questo si era intravisto nel finale della precedente stagione) anche se il risultato finale non è forse quello sperato dagli ex naufraghi.

La nuova serie parte abbastanza piano, niente incredibili colpi di scena o morti improvvise (e anche questo ricorda l’avvio della terza serie, non certo entusiasmante), giusto l’introduzione – altro trend degli ultimi episodi – di un nuovo personaggio.

Nelle parole dei produttori questa serie sarà più violenta e dark ed essendo la prima delle tre serie finali inizierà – ALLELUJA! – a dare un pò di risposte alla miriade di quesiti irrisolti che gli autori hanno disseminato nel corso delle prime tre stagioni.

Insomma, per gli appassionati, una vera e propria manna dal cielo.

Tra i quesiti che dovrebbero trovare soluzione nel corso di questa serie da segnalare sicuramente il destino del figlio di Sun; cosa è successo nella botola durante l’esplosione; maggiori dettagli sulla figura del misteriosissimo Jacob il capo degli “Others”, il perché e il percome Libby sia finita nell’istituto di igiene mentale dove Hugo trova i numeri maledetti (si, sembra criptico ma chi segue la serie capisce benissimo di cosa sto parlando) e soprattutto cosa C***O è la celeberrima statua con solo quattro dita trovata da Sayid Sun e Jin nel finale della seconda stagione (e qui permettetemelo ecchecazzooo!!!! È due anni che me lo chiedo!!!!).

Insomma, per dirla alla Guido Meda, tutti in piedi sul divano che riparte lo spettacolo.

Come tutti i veri maniaci sapranno la giornata di trasmissione di Lost era il mercoledì: da quest’anno ABC lo ha spostato al giovedì che per noi mangiaspaghetti diventa il venerdì (così vi guardate la puntata e poi venite a sentirmi al Mud – UPS! – volevo dire.. andate allo Space [seratina mica male no?]) Unbelievable!!!