Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
LA NOSTRA PATRIA È IL MONDO INTERO
ARTS

Io, Robot



Copertina del libro

Isaac Asimov, autore di questa storica antologia, è considerato uno dei più grandi scrittori di fantascienza di tutti i tempi e senza alcun dubbio uno dei più prolifici, potendo contare circa cinquecento volumi pubblicati. Asimov nasce in Russia, a Petrovichi, ma si trasferisce con la famiglia negli Stati Uniti quando aveva solo tre anni. Appassionato fin da piccolo di fantascienza, scrive numerosi racconti, il primo dei quali, Little Brothers, pubblicato quando frequentava le scuole superiori. Asimov è inoltre considerato uno dei massimi divulgatori scientifici della storia. Laureatosi in biochimica sarà inizialmente impegnato nella sperimentazione di nuovi farmaci nella lotta alla malaria e successivamente parteciperà ad Honolulu al primo esperimento atomico del dopoguerra. Nel frattempo continuerà la sua produzione letteraria, dando vita ben presto a quello che sarà l’inizio della sua più grande opera, Il ciclo della Fondazione, opera composta da sette libri che narrano le numerose vicende tra la caduta dell’Impero Galattico e la ricerca del leggendario pianeta Terra, dove si narra che abbia avuto inizio la razza umana. Ma prima di decidere se affrontare o meno un’opera di ampio respiro come Il ciclo della Fondazione, a mio avviso, per chi fosse interessato, è meglio iniziare da Io, robot. Questo libro, che ha veramente poco a che fare con l’omonimo film, è composto da una serie di racconti volti a spiegare la formulazione e l’applicazione delle celeberrime tre Leggi della Robotica. Queste leggi, che regolano il rapporto tra esseri umani e robot, saranno le pietre miliari cui faranno riferimento molti scrittori fantasy fino ai giorni nostri. Lo stile di Asimov è stato a volte criticato per essere troppo scarno e quasi privo di indagine psicologica dei personaggi, considerati troppo funzionali allo svolgimento della trama. Ma non è forse questo uno stile? Difatti parte della fortuna dei suoi libri sarà proprio data dal fatto che lo stile è asciutto ed elegante e che la trama è minuziosamente ragionata e coerente. Per chi non ricerca solo azione e sangue è l’ideale. Ad ognuno i suoi gusti.

Da 055news