Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
ECCOTI I SOLDI PER LA PELLICCIA
VARIE

Extra Cancellato



Immagine

E’ successo di nuovo. Non so di preciso chi e per quale precisa motivazione ma è risuccesso.

Oggi hanno chiuso il WeLoveEx, o Ex Mud come continuano a chiamarlo tutti.

Hanno messo i sigilli e lo hanno chiuso a tempo “indeterminato”.

Prima il Doris, poi il WeLoveEx.

Prima c’era stato il “dopo le 02.00 non si possono più vendere alcolici”, dalla scorsa estate in S.Spirito non si può girare con il vetro dopo le 22.00 (però le lattine e la plastica sì), si possono fare dei live all’aperto ma niente amplificazione, solo roba acustica.

Insomma tutta una serie di semi-provvedimenti senza finalità concrete. Forse le motivazioni sono sempre le stesse: che a Firenze ci sono i gGggGggiovani che fanno confusione, che si sbronzano a morte, che i vicini vogliono dormire, perfino quelli che abitano nelle piazze non vogliono la gente nelle piazze (!!), forse è che la capienza del locale veniva settimanalmente non rispettata, che la gente fa casino per strada “anche” alle 4 di notte.

La giunta comunale dello sceriffo Cioni si fa paladina dei bisogni inespressi di alcune minoranze e se ne fotte dei bisogni espressi di una grossa fetta della popolazione. Senza contare che c’è chi ci lavora in questi locali, ci sono persone che fanno di tutto per far funzionare le serate di questi posti solo per divertimento, per movimentare la cultura e i live di questa città ormai fossilizzata su antiche glorie. Però ci sono anche i baristi,i djs, gli artisti e i promoters che con queste cazzate ci campano, ci arrotondano lo stipendio e quantaltro. Hai voglia te a chiamarla “giunta di sinistra”…

Firenze è una città che si riempie la bocca con i meriti di gente che viveva (anche 500 anni fa, non solo gli anni 80 eh) con tutt’altro spirito e altre istituzioni intorno.

Ne è passato di tempo da quando Rockerilla titolava (mi pare nell’84) “FIRENZE CAPITALE DELLA MUSICA IN ITALIA” col cazzo che lo scriverebbero ora…

Proprio ora che doveva iniziare il ciclo di serate EXTRA a cui stavo lavorando da un pò di tempo, le serate in collaborazione con fromSCRATCHrecords, Gold e NoodlePark che spero riescano a partire prima o poi.

Spero fortemente che questa chiusura sia solo a scopo intimidatorio , come se volessero dire “visto che cosa possiamo fare? e ora rigate diritto!”. Spero che sia una prepotenza del genere e non una chiusura (im)motivata e definitiva. Anche perchè si tratta semplicemente di sceglierne uno a caso e punirlo per educarne altri 100. Peccato che piano piano a Firenze non ci rimanga un cazzo.

Non c’è nessuno da educare.

Non ci sono spazi dove andare (educatamente).

Se vogliono chiudono anche lo Space Electronic durante una festa di Gold, basta che gli giri di chiuderlo e qualcosa trovano anche lì.

Ci rimane solo l’alcol che vogliono combattere mettendoti veti e coprifuoco vari (la gente tanto se vuole bere fa le scorte e gira con zainate di birroni o altre bocce) e il casino per le strade che ne susseguirà, visto che ora proprio non si sa che cazzo fare.

Non si capisce dove vogliano andare a parare.

Quale sia l’obbiettivo ultimo di questa battaglia ai locali e alle varie realtà che stiamo vivendo da un anno a questa parte.

Addirittura mi telefonano quelli di Prato dicendo “ma a Firenze che sta succedendo?“.
E se ti telefonano quelli di Prato vuol dire che è grave.

Post di Michele Alunni