Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
QUESTO CHOPPER DI CHI È?
Cinema

L’ultima Zingarata



image

Il funerale del Perozzi

…come vorrei che venisse fuori un funeralone da fargli pigliare un colpo a tutti e due a quelli: e migliaia di persone, tutte a piangere, e corone, telegrammi, bande, bandiere, puttane, militari..

(Architetto Rambaldo Melandri – Amici Miei 1975)

Ok, ci sono voluti 35 anni. E’ vero.
Ma l’epico e tragico funerale del Perozzi sognato dall’amico Melandri si terrà davvero. Il prossimo 6 giugno, in pzza S. Spirito, alle ore 14.

Grazie all’associazione Piazzart , da un’idea di Francesco Conforti per la regia di Federico Micali.

Ci saranno una banda di 35 elementi, 12 majorette, una piattaforma per le riprese dall’alto, un carro funebre e soprattutto 1800 maschere da distribuire a chiunque vorrà partecipare all’operazione del remake del funerale del Perozzi. Le maschere, che rappresentano i volti dei quattro amici, aggiungeranno un tocco surreale all’operazione.

Per noi le zingarate sono all’ordine del giorno – conferma Conforti – volevamo che S.Spirito tornasse ad esser palcoscenico. E questo è il nostro contributo. Oltrarno è un quartiere eccezionale, il degrado lo vede solo chi vive tappato in casa. E’ proprio per questo che contiamo sull’appoggio di tutto il quartiere.

Di simile avviso anche il regista Micali.

La frase del Melandri sembrava rivolta ai posteri. S. Spirito è un palcoscenico naturale per una zingarata, per andare sopra le righe. La nostra operazione può apparire di scarso senso pratico nel breve periodo, ma in seguito ne verrà rivalutato il suo senso più profondo. Ci teniamo a precisare che questo remake è un operazione PRO qualcosa e non CONTRO qualcosa.

La ciliegina sulla torta è data dalla partecipazione del maestro Mario Monicelli (95 anni e non sentirli!!) salvo imprevisti dell’ultimo minuto legati alla sue condizioni di salute. Il maestro ha dato il suo appoggio spontaneo all’operazione che, secondo lui, “rispecchia lo spirito di Amici Miei”.

Potete trovare l’evento su Facebook (“L’ultima zingarata” a cui consigliamo vivamente di aderire) e già che ci siete, sempre su FB, potete iscrivervi al gruppo gemello “Giù le mani da Amici Miei” (53mila iscritti al momento).

Per maggiori informazioni potete scrivere a ultima.zingarata@gmail.com

In un momento in cui, per altri motivi, si sono riaccesi i riflettori su “Amici Miei” – concludono gli organizzatori – noi abbiamo pensato di spostare la luce sull’ originale. Se poi ci sarà una contrapposizione con qualcosa o qualcuno allora ben venga la contrapposizione. Ma noi puntiamo a fare una festa, una festa ancor più bella se ci sarà la presenza di tanta gente. Vi aspettiamo.

Inutile aggiungere che Gold sostiene con forza questo progetto. Sostenetelo anche voi.