Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
FINO A QUI TUTTO BENE, FINO A QUI TUTTO BENE
MUSIC

Make some noise



Non capita spesso che muova il mio pigro deretano, ma sabato scorso è stata l’occasione giusta per fare un piccolo road trip fino al Link di Bologna, dove suonavano i Noisia (cioè, uno di loro, dato che in teoria son 3)…

Purtroppo non siamo entrati in tempo per vederci il set dubstep dei Numa (tanto li conosciamo…una garanzia di qualità), ma fortunatamente abbiamo potuto godere di quasi tutto il set del biondo olandesino che rappresentava uno dei gruppi che sta facendo la storia della musica elettronica post 2000…

All’inizio un po’ di liquid d’n’b per scaldare la pista, poi ha abbassato i b.p.m. per suonare i pezzi tratti dall’Ep ‘Division’ (parte del nuovo album “Split the Atom”), una sorta di elettro/breakbeat hardcore da pista che si può ballare saltando, pogando o molleggiando effeminatamente: consiglio a tutti di ascoltare i seguenti brani:

Split the Atom: se il mondo fosse giusto questo sarebbe il pezzo mainstream, quello da sentire nei jukebox di tutta la riviera.. ma purtroppo abbiamo roba come i Due di Picche.

Alpha Centauri: pezzo un po’ meno facile, ma ottimo per intros.

Machine Gun: il mio (e non solo) pezzo preferito della raccolta, dopo un inizio abbastanza lungo (e pompato) c’è un breakdown che acquieta gli animi, per poi salire con un bassone distorto fino a sfondare le casse con un beat terzinato in stile ‘marcia della morte’, che non può farti star fermo…il tipo ha addirittura fatto un stage sul pubblico…rocchènròòòll!!!

Dopo qualche altro pezzo, ha pure messo il remix dubstep di Machine Gun, fatto da 16bit …na violenza inaudita.

Finchè siamo arrivati alla d’n’b pesante dark-core ed un po’ neurofunk (ve lo concedo…) che ha contraddistinto l’ascesa dei Noisia: tra i pezzi che più hanno fatto sfarfallare i coni degli speakers:

Stigma: il rewind con questo è stato d’obbligo! Colonna sonora del videogioco GranTurismo, dunque noto anche ad un pubblico più vasto, l’ha comunque mixato in double drop con un altro pezzo, giusto per fare ancora più casino…

Shellshock feat. Foreign Beggars: dal mio punto di vista il miglior pezzo d’n’b del nuovo disco: super hard-core intelligent neuro-tech violence. Son seguite altre hit, di cui vi segnalo il remix incredibile (ma che non troverete su youtube, purtroppo), del pezzo ‘Masochist‘ dei Pendulum, una delle hit sempreverdi per ogni raver che si rispetti… Il cd dei Noisia lo potete trovare da Danex Records o nei migliori negozi di dischi, lo consiglio soprattutto a chi non è un dj (giacchè quest’ultimo farebbe meglio a comprarsi i vinili…), perchè questa è la musica del futuro: fatela ascoltare ai vostri bambini, diventeranno più intelligenti… oppure tossicodipendenti.

OFFICIAL WEBSITE: www.noisia.nl