Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
HA LAVATO I PANNI IN ARNO
VARIE

Una serata elegantissima



Ieri è partito a Bologna il Promotour del nuovo disco degli Elio e le Storie Tese, Studentessi. Una serata all’insegna dell’eleganza che stringe ancora un po’ il legame tra Gold e il simpatico complessino. Dopo la fantastica esperienza del tour estivo “Emozioni Fortissime” e l’altrettanto incredibile esperienza del Dopofestival, ieri ho avuto la possibilità di avere a che fare nuovamente con la crew degli EelST. Ma partiamo dal principio… Come vi avevo già raccontato a suo tempo la scorsa estate abbiamo realizzato le maglie del tour estivo e quest’anno (forse qualcosa di buono ogni tanto riusciamo a farla) ci è stato proposto di realizzare delle grafiche legate al nuovo disco. Ovviamente abbiamo accettato (per ora potete vederle e acquistarle qui, ma presto saranno disponibili anche nel nostro store online). Ieri quindi sono stato a Bologna a portare le maglie per tutto lo staff. Dato che c’ero ne ho approfittato anche per vedermi il concerto. Prima che cominciasse sono stato a fare un giro per l’Estragon (ragazzi era murato… tutto esaurito) e poi mi sono piazzato accanto alla bancarella… Vedere le nostre maglie in vendita li è stato bellissimo e appena ho trovato un ragazzo che ne aveva comprata una gli ho fatto una foto!

Poi è cominciato il concerto. Devo dire che sono rimasto spiazzato. Non mi aspettavo un concerto così bello. La capacità che hanno di stupire è veramente incredibile. Mi spiego meglio: oltre alla solita formazione (Elio, Faso, Rocco Tanica, Cesareo, Christian Meyer, Jantoman e Mangoni) ci sono stati degli innesti niente male. Per cominciare l’aggiunta di una nuova voce femminile, la bravissima Paola Folli, e in più due fiati, la tromba di Davide Ghidoni e il sax di Daniele Comoglio. In più Elio ha cantato auto-accompagnandosi con delle percussioni. Vi basta?
Come poi ci avevano fatto intuire dall’intervista su XL di Repubblica, il look è completamente rinnovato. Tutto all’insegna dell’eleganza. Infatti il light motive della serata è proprio questo. Loro sul palco sono impeccabili e cantano le canzoni del nuovo album (che incredibilmente cantano a memoria già tutti) con un eleganza incredibile e con una classe strepitosa si lanciano in un mix (non so se in double drop) danzereccio che miscela il Pipppero con La Chanson per poi passare alla Discomusic e infine Born to be Abramo… Geniale!!

Tra le cose da segnalare c’è da dire che Tapparella, la canzone che solitamente è di chiusura, è stata realizzata quasi subito (sempre con una certa eleganza) e che alla fine sono state eseguite due canzoni che erano state cantate al Dopofestival: Vita Tranquilla di Tricarico e Il mio amico di Anna Tatangelo. Se non vi ho ancora convinti a venire al concerto di Firenze del 22 aprile, non so proprio cosa devo fare??

Approfitto dell’occasione per ringraziare tutte le persone che hanno permesso tutto ciò: Foffo Bianchi, Cristina, Chiara, Silvio e tutto lo staff di Hukapan. Grazie di cuore!