Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
UNA TEMPESTA INTEMPESTIVA
ARTS

Watchmen



Ci siamo!!!! Uno dei giorni che attendo (e anche Omar) da sempre, sta arrivando.

Il 9 marzo 2009 uscirà nelle sale americane la trasposizione cinematografica del più grande capolavoro a fumetti di tutti I tempi… ”Watchmen”.

Il regista Zack Snyder avrà l’arduo compito di ricreare su pellicola la magia di questa miniserie di 12 numeri vincitrice di un Hugo Award (l’oscar dei fumetti).

Nato dalla mente di Alan Moore e dalle matite di Dave Gibbons, Wacthmen rappresenta un vero punto di svolta nei comics, che fino a quel momento venivano considerati come oggetti di puro inttrattenimento “leggero” (eccetto rare e frugali eccezioni).

Basta pensare che tuttora, Watchmen, è inserito dal Times fra i 100 migliori romanzi in lingua inglese, dal 1923 ad oggi (unico fumetto presente).

La particolarità innovativa che differenzia questa graphic novel da gli altri fumetti è quella di presentare i supereroi più nel loro aspetto umano che in quello avventuroso, distruggendo in parte la figura dell eroe convenzionale.
Sotto la maschera ci sono uomini normali, con le loro nevrosi, le loro perversioni e i loro problemi etici e morali.

A fare da sfondo alle vicende dei protagonisti c’è una grave crisi internazionale fra Stati Uniti ed Unione Sovietica, da anni sull’orlo di una guerra nucleare.

La storia si svolge in un 1985 alternativo, dove l’america è uscita vincitrice dalla guerra nel vietnam(grazie alla sua arma segreta, il Dr Manhattan…..poi vi dico chi è!!!), Nixon, non travolto dallo scandalo del Watergate, è ancora presidente e i supereroi, chiamati “Guardiani”, sono stati banditi grazie al “decreto Keene”, che rendeva illegale la professione di “eroe mascherato”.

Cosa importante, solo il Dr. Manhattan possiede veri e propri superpoteri, mentre gli altri protagonisti sono solo avventurieri mascherati.

Alan Moore vuole volutamente dare una immagine anacronistica a questi eroi, dall’aspetto tipico dei personaggi della Golden Age anni 40 ma inseriti in un contesto anni 80, dandogli così un aspetto di “malfermi , eccentrici ed inetti veterani”.

I protagonisti principali sono:

Il Dr.Manhattan. Lo scienziato Jon Osterman nel 1959 rimane vittima di un incidente in un laboratorio.

Apparentemente disintegrato poco dopo rinasce come il Dr. Manhattan,
una creature alta più di 2 metri e totalmente blu, capace di poter fare tutto quello che pensa… e ripeto tutto.

Grazie a lui la potenza bellica americana è senza eguali.

Rorschach/Waltwer Kowacs, l’ultimo giustiziere solitario ancora in azione (eccetto il Dr. Manhattan ).

È un violento sociopatico con problemi di comunicazione.

Gufo Notturno II/Dan Breiger è una specie di Batman sovrappeso e disilluso.

Ozymandias/Adrian Veidt è un atleta eccezionale nonchè l’uomo più inteligente del mondo e capo di un impero economico.

Il Comico/Edward Blake è un sadico al servizio degli Stati Uniti.
L’uomo giusto per lavori sporchi.

Spettro di Seta/Laurie Juspeczyk, atleta legata sentimentalmente al Dr Manhattan.

Un legame che sembra più una manovra governativa per tenere calmo il Dr Manhattan,
che sentimento sincero.

Questi personaggi sono il fulcro della storia.

Attenzione, da quì in poi è tutto uno spoiler, quindi se ci tenete alla sorpresa non leggete!!!!

Nell’ottobre 1985 Edward Blake precipita dal 23° piano di un palazzo.

Questo fà da miccia per l’inizio di questa complicata storia.

Mentre la polizia cerca di minimizzare l’accaduto, l’ultimo guardiano in circolazione Rorschach inizia ad investigare.

foto

Ben presto scopre che in realtà Edward Blake e niente di meno che il Comico, uno degli avventurieri che avevano accettato la protezione del governo dopo il decreto Keene.

Nella sua lucida follia comincia a pensare che la morte del Comico sia solo l’inizio di qualcosa di più grande.Un complotto finalizzato all’eliminazione degli eroi in costume.

Nel tentativo di avvertire i suo ex compagni (quelli citati prima), Rorschach viene arrestato per il crimine per cui indagava, e sbattuto a SingSing.

Intanto Adrian Veidt si salva da un tentato omicidio, mentre il Dr. Manhattan si trova al centro di un’aspra contestazione popolare e mediatica originata da una serie di prove che dimostrerebbero come la vicinanza al gigante blu causi tumori.

Questo, sommato alla rottura della relazione con Silk Spectre, porta Jon ad auto esiliarsi su Marte.

Questa azione fa di colpo crollare la supremazia militare degli U.S.A., scatenando immediate contromosse da parte dell’Unione Sovietica.

La tensione globale si aggrava… siamo sull’orlo di una guerra nucleare.

Laurie Juspeczyk insieme al suo vecchio amico Dan Dreiberg (Gufo Notturno), il quale crede nella teoria del complotto, decidono di liberare Rorschach.

Questo è l’effettivo rientro in scena degli eroi mascherati, e, mentre Laurie viene teletrasportata su Marte, il duo Nite Owl e Rorschach, definitamente convito del complotto, continua ad investigare.

La cosa inquetante e che tutte le piste portano al loro ex compagno Ozymandias, alias Adrian Veidt,

Morti mistoriose di ex compagni, sparizioni e persino l’esilio del Dr Manhattan, sembrano tutti eventi abilmente orchestrati dall’uomo più inteligente del mondo.

Raggiunto il rifugio di Veidt in Antartide, quest’ultimo rivela come il suo piano avrebbe portato finalmente la pace nel mondo.

Il declino della società, il continuo disprezzo per la natura e la continua corsa agli armamenti avrebbe causato un cataclisma mondiale entro pochi anni.

A suo vedere l’unica possible soluzione al problema consisterebe nella comparsa di un “nemico comune” sufficentemente potente da far coalizzare tutte le nazioni, comprese Usa e Unione Sovietica, facendo così finire l’incubo “Guerra fredda”.

Quì viene rivelato per intero il piano; un gigantesco mostro telepatico costruito geneticamente ma dall’aspetto alieno viene teletrasportato a New York causando migliaia di vittime.
Questo scatena immediate ripercussioni su scala planetaria.

La paura di una invasione aliena aveva creato una situazione di cooperazione totale fra tutte le nazioni.

Nonostante tutto il piano era riuscito, e solo i presenti, compresi Dr Manhattan e Spettro di Seta tornati troppo tardi da marte per fermare la catastrofe, sanno la verità.

Riluttanti tutti accettano di mantenere il segreto per di evitare una catastrofe nucleare; tutti eccetto Rorschach che, deciso di rivelare tutto, perirà per mano del Dr Manhattan.

Il finale è deliberatamente ambiguo riguardo il successo del piano di Ozymandias di condurre il mondo verso una utopia di pace.

La storia finisce con la ricomparsa del diario di Rorschach, su cui aveva annotato tutti i suoi sospetti, in un archivio di una rivista di destra che spesso leggeva.

Se verrà mai pubblicato questo non ci è dato a sapere…

Purtroppo ho dovuto stringere.

Watchmen è un opera veramente complessa, dove la trama si alterna ad una metanarrazione postmoderna.

Durante tutta la storia appare un ragazzino che legge un fumetto.

Questo fumetto narra le vicende di un naufrago che cerca di tornare a casa sua per avvertire l’imminente arrivo di sanguinari pirati.

Questa sottotrama non fà altro che mettere in risalto i temi della trama principale.

In più il tutto viene arricchito con ritagli, dossier psicologici, diari ed annotazioni inerenti ai personaggi ed al mondo che li circonda.

Ci vorrebbe un libro per spiegare interamente questa opera piena di citazioni, simbologie e riferimenti storici e culturali.

I temi trattati in Watchmen hanno preceduto di quasi 20 anni i moderni fumetti e serial televisivi.

Purtroppo in un intervista rilasciata a Wizard, Moore si è pubblicamente dissociato come aveva già fatto per V for Vendetta.

Il sito ufficiale del film

La scheda su Wikipedia