Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
CHE POSTACCIO!!!
ARTS

L’arte della guerra…



image

Il clima vacanziero e la rilassatezza mentale sono il terreno perfetto per approcciarsi ad una lettura…che fa riflettere!

La saggezza del maestro cinese Sun Tzu risale a circa 2500 anni fa, quando scrisse “L’arte della Guerra” come “curriculum” un po’ speciale per essere assoldato come stratega dal re di Wu. Tutt’oggi questo è il testo più studiato da capi militari e uomini d’affari, perchè la “guerra” concepita da Sun non vuol dire combattere, bensì determinare il metodo migliore per arrivare alla vittoria con il minimo ricorso al conflitto. Ecco perchè, nel corso dei secoli, è diventata una vera guida al pensiero strategico per raggiungere il proprio obiettivo nel modo più efficiente possibile.

A rendere questo strumento accessibile anche ad un pubblico femminile ci ha pensato Chin-Ning Chu, consulente di marketing, presidente dell’Asian Marketing Consultants e fondatrice del Woman WorldWide, un’organizzazione non-profit con scopi educativi. Ed ecco che arriva tra gli scaffali “L’arte della guerra per donne” (Ed. Tea), un manuale per insegnare alle donne alcune strategie per avere successo sul lavoro e nella vita, cercando di vincere le battaglie derivanti dalla disuguaglianza dei sessi.

Prima di intraprendere una guerra è bene conoscere ed analizzare i cinque elementi fondamentali che guidano il successo: Tao (codice moraleo etica), Tien (Tempismo), Di (terreno o risorse), Jiang (comando), Fa (gestione). Una volta appresi questi, e seguendo passo per passo il testo originale, Chin ne spiega i concetti fondamentali, applicandoli poi in modo pratico, ed invitando le lettrici a riflettere su se stesse individuando punti deboli e punti di forza per prendere coscienza di come rivalutarsi nel mondo del lavoro.

Un testo intelligentemente agguerrito per signorine che hanno obiettivi e forza da incanalare. E che momento migliore per pensare al futuro se non comodamente sdraiate sotto al sole?

Unica controindicazione: può darsi che il vostro vicino di treno, quello figo che si incontra una volta sola nella storia dei viaggi, cominci a guardarvi con gli occhi sbarrati e si tenga alla larga da voi…pazienza!

Le donne-guerriere si meritano uomini altrettanto forti!