Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
BENVENUTO NELLA TUA DESERTICA NUOVA REALTÀ
VARIE

Zodiac



immagine

Regia: David Fincher
Produzione: Usa 2007
Durata: 158’

A dodici anni di distanza da “Seven”, David Fincher torna a dirigere un film basato sulle vicende di un serial killer.
In realtà nel film il serial killer ha un ruolo marginale, serve a mettere in moto la storia ma non ne è mai protagonista.
Veri protagonisti di questo intreccio di stampo classico sono due poliziotti e due giornalisti che si mettono sulle sue tracce.

La trama, che si dipana nel corso di oltre vent’anni, racconta le evoluzioni delle vite dei protagonisti a causa dell’ossessione per la ricerca di Zodiac, il maniaco omicida: qualcuno perderà la sua reputazione, qualcun altro ne uscirà (forse) vincitore.

Protagonisti di questo riuscito giallo ambientato in California sono Mark Ruffalo, Robert Downey jr (protagonista sui maxi schermi in questi giorni con l’orripilante e guerrafondaio Iron Man), la conturbante Chloe Sevigny e Jake Gyllenhaal, il cowboy sopravvissuto alle bucoliche peripezie sessuali di Brokeback Mountain.

Altro elemento chiave del film è il ruolo dei media nella cronaca nera e nella società, il suo evolversi col passare degli anni e l’etica di un lavoro che spesso richiede di rinunciarvi.

Tra depistaggi e codici da risolvere, prove d’archivio e falsi indizi, tutti gli elementi di un giallo classico sono serviti: un film dove finalmente c’è poco sangue e la violenza sullo schermo serve per mandare avanti l’intreccio e non per tappare i buchi di una sceneggiatura malscritta con qualche banale tentativo di colpirvi allo stomaco.

Il film è lungo e molto parlato ma non deluderà i fan del genere nonché quelli di Fincher (a parere di chi scrive un grande regista).
Da vedere.