Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
VEDE LA GENTE MORTA
MUSIC

Dj Vadim & Yarah Bravo



Dj Vadim & Yarah Bravo, semplicemente energia e vibrazioni positive allo stato puro. D’altronde il loro scopo principale è sempre stato quello di riuscire a lasciare ai propri fan attraverso per l’appunto la musica e l’energia che sprigionano sul palco, un sorriso sul loro volto, un contenuto di positività.

Come molti sapranno, anni fa, i due eclettici artisti dettero vita a quel fantastico progetto dal nome One Self assieme al socio Blu Rum 13. Il significato di One Self consisteva proprio in questo, un’espressione generale di energia positiva ed amore che comprendeva tutto il pubblico, non solo gli artisti che ne facevano parte. One Self è l’energia che ci circonda…One Self è un movimento.

Abbiamo incontrato Daddy Vad & Yarita durante una delle loro recenti date in Italia, per la precisione a Bergamo al Pacì Paciana, dove Gold era partner dell’evento, ecco cosa ci hanno raccontato…

Paolo HHK Ciao Vadim, ciao Yarah! Inizialmente, la cosa più importante, come state? Che sono più di due anni dopo l’Hip Hop Kemp 2008 che non assisto ad uno dei vostri grandi shows. Cosa state facendo in questi giorni?

Yarah Stiamo molto bene, grazie. Posso dirti che sto realizzando i miei sogni. Infatti adesso sto lavorando in studio la maggior parte dei giorni, per finire finalmente il mio album. Mi sta portando via tantissimo tempo, ma sarà così perfetto come nient’altro tu abbia mai sentito prima. E’ davvero magico.

Vadim Non riesco a ricordare bene l’ultima volta che ho suonato all’Hip Hop Kemp. Penso che forse sia stato il 2007 con Yarah, Ste Keyz e Abstract Rude? Yarah fece lo Unity da sola nel 2008, beh, ovviamente non sei stato molto attento, male male ahahaha. Sia io, che Yarah, come ti diceva, stiamo lavorando a cose nuove… re sono in tour con Jay Z, in studio con Pharrell, Snoop Dogg, Dizzee Rascal… veramente tanta roba… trovi un sacco di materiale su facebook, twitter e naturalmente su Djvadim.com. Ho pubblicato “The Soundcatcher” nel 2007 per la BBE, e nel 2009 sempre su BBE è uscito “U Can’t Lurn Imaginashun”, e nel 2010 io e Yarah abbiamo creato anche la nostra etichetta, la OGS (Organically Grown Sounds), che inizia a muoversi proprio adesso con le prime cose.

Paolo HHK A proposito di questo, sappiamo che da poco è uscito “Beautiful”, il singolo di debutto del tuo nuovo progetto “The Electric” che hai realizzato assieme a Sabira Jade e Pugs Atomz. Puoi dirci qualcosa su questo nuovo progetto, su come è nato…?

Vadim E’ praticamente un nuovo album, l’idea ci è venuta durante il periodo in cui stavo promuovendo il mio ultimo Lp “U Can’t Lurn Imaginashun”, uscito nel maggio del 2009. Pugs e Sabine erano su quell’album, e ci siamo trovati talmente bene a fare il tour assieme, che siam riusciti a tirare fuori questo nuovo lavoro praticamente “On the Road”. Abbiamo così già provato e testato tutte le tracce dal vivo, ed abbiamo visto cosa funzionava e cosa no. Il primo singolo come sai, “Beautiful”, è uscito il 6 dicembre 2010, mentre l’album “Life is Moving” uscirà il 14 febbraio di quest’anno. Su internet trovi anche il video di “Running”, altro brano contenuto nel singolo, disponibile su itunes, beatport, amazon, hmv.com ecc…oltre che nel formato in vinile 12″, e da poco è on line anche il sito ufficiale di The Electric, oltre alle pagine di facebook, twitter e myspace.

Paolo HHK Yarah, parlaci un po’di come è nato “Good Girls Rarely Make History”. Come è andato il tour? So che ogni data era particolare…

Yarah “Good Girls Rarely Make History” era inizialmente un mixtape che ho realizzato per la mia etichetta Mothergrain. Stavo lavorando al mio album… ma ero bloccata, non riuscivo a finirlo… non ero ispirata. Ho deciso così di fare comunque un mixtape, visto che sapevo che molta gente si aspettava da me qualcosa di nuovo presto. Così ho messo qualche nuovo pezzo, assieme a dei remix ed alcune collaborazioni che ho intrapreso durante i miei viaggi, che probabilmente un sacco di gente non aveva ancora sentito. In seguito il mixtape è divenuto talmente popolare che ho deciso di creare un tour per l’occasione, e per rendere il tutto ancor più emozionante, aggiungevo di volta in volta ospiti sempre diversi allo show. Così ogni volta lo show cambiava, ed era fantastico poter scegliere per ogni data qualcuno con cui amo lavorare e suonare. Ogni volta creavamo una atmosfera bellissima!

Paolo HHK Per quanto riguarda Mothergrain come tua etichetta personale, immagino che adesso è stata sostituita da OGS…

Yarah Beh sì, Mothergrain si è praticamente evoluta in OGS, nuova label come dicevamo, creata e gestita da me e Vadim, dove collaboreremo assieme ad un incredibile team di persone. La prima uscita sotto OGS riguarda per l’appunto “The Electric”, il nuovo gruppo di Vadim…The Electric sono stupendamente fantastici! Io ho fatto un video con loro, e collaboro nel singolo. A mio parere, The Electric sarà sicuramente una delle uscite più emozionanti del 2011…

Paolo HHK Vadim, il 2008 è stato un anno pessimo per te, principalmente per il cancro subito al tuo occhio sinistro, fortunatamente adesso è tutto risolto. Malgrado la malattia, dopo solo pochi mesi, hai creato comunque un grande album come “U Can’t Lurn Imaginashun”. Qual’è stata la tua forza? Immagino che ha influito molto l’amore della gente vicino a te, per riuscire ad affrontare la malattia e a comporre di nuovo musica…

Vadim “Tutti possono provare il “cosa”, a patto che abbiano un “perché”(Nietzsche). Ad esempio si può far nascere musica dalla tristezza, una canzone dal dolore, un successo da un incidente. Per quanto terribile possa essere la situazione in cui ci si trova, esiste sempre una via d’uscita, una liberazione, una valvola di sfogo… Sì, Yarah mi ha salvato, é stata il mio “perché”, e attraverso di lei sono stato capace di continuare a vivere ed iniziare a creare di nuovo musica…

Paolo HHK Riguardo One Self cosa potete dirci? Il messaggio di One Self come progetto, come energia globale tra di voi, e i fans, era meraviglioso. Avremo in futuro un nuovo album? Ci saranno altre cose con Blu Rum, Woody ecc…?

Yarah The Electric e OGS sono un’estensione di ciò che One Self era. E’ la stessa atmosfera, le stesse vibrazioni, ma con The Electric e la nuova etichetta stiamo costruendo qualcosa di ancora più forte. Blu Rum è diventato recentemente papà e così Woody. Stanno facendo le proprie cose, e stanno facendo bene. Noi tutti abbiamo visioni differenti, ma in ogni modo allo stesso tempo siamo tutti connessi…

Paolo HHK Vadim, so che avete suonato anche a Londra per il campionato mondiale DMC pochi mesi fa. C’erano alcuni dj’s che ti hanno impressionato? E qual è il ruolo del dj nell’hip hop ai giorni nostri secondo te?

Vadim Sì, eravamo lì. Il team giapponese (Kireek, che poi si è aggiudicato il titolo) e quello brasiliano (Cla Leste, giunto al 4° posto) sono stati veramente bravi a mio parere. Purtroppo non sono riuscito ad esserci anche lunedì per le finali dei singoli, ho visto solo i team e la categoria Supremacy… Beh, i dj’s sono sempre la spina dorsale dell’hip hop…

Paolo HHK Quale consideri il tuo miglior lavoro fino adesso? Sempre se a tuo avviso, ne esista uno..

Vadim Come un buon vino o un buon whisky sento che il mio lavoro migliora con il passare del tempo. Penso che ogni cosa che sto facendo adesso, nel corso di quest’ultimo anno, o giù di lì, sia davvero forte. Sono preso veramente bene adesso, e sempre di più. Non riesco a ricordarmi un altro periodo della mia vita in cui mi sentivo così a mio agio in termini di creatività, in cui ero così ispirato come adesso, così preso bene, in cui realmente avevo un così grande feeling con la musica come in questi giorni… vivendola appieno e sapendo già cosa voglio veramente fare. Prima mi sentivo un po’ come se brancolassi nel buio, come se le luci non fossero accese. Non sapevo se stavo facendo veramente bene, non riuscivo a capire la musica al 100%. Riflettendoci bene, però, penso che forse ogni artista direbbe ovviamente che la sua ultima merda prodotta, risulta sempre la migliore, la più artistica… sei nel momento… così forse, può essere che noi “artisti” siamo tutti dei tipi confusi e contorti!!!! Ahhaahhah…

Paolo HHK Quali sono state le vostre influenze quando avete iniziato a fare musica, e quali sono quelle attuali. Cosa vi piace ascoltare oggi?

Yarah Public Enemy, Neneh Cherry, TLC, Organized Konfusion, l’R&B degli anni 90. Ero solita registrare su video cassetta tutti gli shows che davano su Yo!Mtv Rap e li guardavo di continuo… amavo tantissimooo guardarli e volevo fare anche io questa musica! In questo momento sto ascoltando The XX, è un gruppo davvero forte di Londra, ascolto un sacco di dub step anche, anche il nuovo album dei N.E.R.D., l’album di Kanye, Big Boi, Janelle Monáe…

Vadim Ascolto da sempre qualsiasi genere… Hip hop, soul, elettronica, dub step, drum n bass, down tempo, rock, rnb, urban, grime, pop, folk, ethnic, blues, reggae, ragga, ska, latin..ascolto veramente tutto! Cerco di prendere il meglio da ogni cosa e di applicarlo poi alla mia musica…

Paolo HHK Yarah, per l’Hip Hop Kemp 2008 hai creato una cosa speciale come l’Unity B-Girl Stage. Cosa ha significato per te?

Yarah Mi appassiono molto a quello che faccio, e quando vedo che le mie cose hanno un effetto sulle persone, specialmente sulle ragazze giovani che iniziano a fare ed amare il rap, cerco di trasmettere loro il grande valore di questa musica, che a me ha dato tanto e sta dando tantissimo. E poter riuscire a creare lo Unity era come un sogno per me, il poter restituire in qualche modo quello che ho ricevuto a tutte queste persone!!! Perché sento questa cosa come una missione, come se fossi benedetta, capisci…tante ragazze vengono ai miei live, più di quando facevo shows solo con Vadim o come One Self. Ed ogni volta cerco di dedicare più tempo possibile a loro, chiacchierando, facendo amicizia, cercando di stare in contatto, capisci. Creare lo Unity è stata un’esperienza pazzesca, non riuscirei a farlo di nuovo penso, almeno non nello stesso modo, perché è stato un lavoro durissimoooo, ed io penso di non essere tagliata per fare la promoter e l’organizzatrice, sono sicuramente più un artista ahahahah…

Paolo HHK So che siete buoni amici di Pavan aka Orifice Vulgatron dei Foreign Beggars. E’ figa questa cosa, perché dopo il vostro live a Bergamo, avremo anche loro a Firenze per uno show (Sabato 15 Gennaio al Viper) e per me è un onore, perché a mio avviso, One Self e i Beggars, in questi anni sono gli artisti che più hanno rappresentato la vera essenza del nostro ” Festival with Atmosphere”. Cosa ne pensate di loro?

Yarah Che posso dire… li adoro, amo la loro vibra, sono persone splendide, dei pazzi che fanno della gran bella musica potente! Pavan é un fratello!!!

Vadim Amo i Foreign Beggars! Sono uno dei migliori gruppi che abbia visto live. Un sacco di energia pazzesca, fuoco sul palco, ed immaginazione ( proprio quell”Imaginashun” che Vadim considera indispensabile per fare musica, nascosta nel profondo di noi stessi, messaggio del suo ultimo lp UCLI ). E si sono evoluti, ed anche molto, da quando hanno iniziato… sai, è facile rimanere fermi stilisticamente quando si fa una cosa sola, loro invece hanno avuto una bella evoluzione! Sono contento che anche tu li ascolti e che l’abbiate chiamati per uno show.

Paolo HHK Sempre riguardo l’Hip Hop Kemp..Quest’anno si terrà il decimo anniversario del festival, sarebbe meraviglioso avervi di nuovo! Devo picchiare Affro, se non vi inviterà a suonare? Ahahah, scherzi a parte, sarebbe grandioso, lo spero..

Vadim Vorrei venire ogni anno, ma da Praga non mi hanno più invitato. Affro non risponde alle mie emails, quindi se è così, va bene uguale..Può continuare a invitare Necro, Ill Bill, chi fa horrorcore rap.. .non perderò il sonno per gente che non mi vuole invitare, e non andrò a mendicare per suonare… suonerò da qualche altra parte. Non ho venduto quasi 300.000 copie di album a caso. Io so che la gente mi sta aspettando per sentirmi suonare di nuovo…

Yarah Mi piacerebbe tanto tornare. Ma penso che Affro sia arrabbiato con me per qualche motivo. Penso che ce l’abbia con me per qualcosa che io scrissi sul mio blog di myspace dopo l’HHK 2008. Ma era solo ciò che mi veniva dal cuore capisci..non volevo incolpare nessuno. Così Affro, se tu stai leggendo, queste sono le mie scuse ufficiali nel caso tu fossi ancora arrabbiato con me. La verità è che io ho ancora tanto amore per voi dell’HHK family, perché attraverso l’HHK ho consolidato me stessa come artista, in tutta Europa. Adesso, a quasi ogni show che faccio, la gente viene da me e mi dice che mi hanno visto all’HHK. Alcuni mi chiamano “la regina dell’HHK”, penso sia adorabile!!! Ricevo molti messaggi dove mi chiedono se suonerò quest’anno, il prossimo anno ecc… io dico sempre alla gente “Parlatene con Affro!” ahhahahah…

Ci tenevo a precisare che Affro in seguito ha poi letto questa intervista, e con grande piacere ha confermato l’amore per Vadim & Yarah, e per tutto ciò che hanno dato al Festival in questi anni, escludendo così alcun beef tra di loro. Purtroppo sappiamo come è la vita, ogni anno si diventa più vecchi, gli impegni di lavoro, la famiglia, è sempre difficile stare in contatto con tutti, probabilmente l’incomprensione era nata solo da questo quindi. E molto probabilmente avremo di nuovo Daddy Vad & Yarita per l’edizione di quest’anno, il Decimo Anniversario del Kemp!

Paolo HHK Ok, ultima domanda… a Bergamo tu e Vadim avete fatto un gran bello show, molto particolare. Se vuoi raccontarci qualcosa, se vi è capitato qualche episodio divertente nei vostri giorni passati in Italia.

Yarah Yeah, lo show è stato meraviglioso!! La gente era presa bene, ho già visto anche dei video del live a Bergamo..molto figo! Il giorno dopo invece, siamo andati a Milano a trovare la mia grande amica Vaitea, che ha cucinato pure per noi, abbiamo mangiato una buonissima torta alla banana, fumato un sacco, e parlato dell’illuminazione del proprio io, di come risvegliare una certa energia in noi stessi, della fine del mondo, di come controllare i sogni, abbiamo ascoltato tanta musica, poi io mi sono messa anche ai piatti a fare backspin ahahha. Anche Eternia quel giorno era a Milano, così ovviamente ci siamo incontrati anche con lei e la sua crew. E ‘stato veramente un bel viaggio, siamo stati benissimo. E così ho deciso di tornare anche la settimana dopo hahaha… per suonare con Vadim al Teatro Franco Parenti. Lo show forse è stato ancora più bello di quello di Bergamo, credo. Mi è piaciuto tantissimo il posto, lo splendido mercatino invernale..la gente era presa benissimo! Poi dopo, sono stato invitata al party degli M.O.P. come special guest perché come saprai avevano una data a Milano nello stesso giorno… Un bel po’ di bottiglie di champagne nel backstage e poi ho preso il microfono e ho fatto due pezzi… è stato fighissimo… talmente una grande serata, che ho perso il mio volo la mattina successiva ahah. Beh, dopo solo 2 ore di sonno, nessuno potrebbe muoversi… così sono rimasta un giorno in più, ed il promoter, Memory 9, un tipo simpaticissimo, io l’adorooo, oltre ad essere anche un producer davvero bravo, che ha remixato tra l’altro anche “Beautiful”, il primo singolo dei The Electric, è anche un campione nel fare i risotti ahahha. Così ci ha cucinato una bella cena, e ha invitato alcuni amici e abbiamo fatto una festa . Il giorno dopo ho perso il mio portafoglio… e ho preso comunque un volo per tornare a Berlino, per andare diretta allo studio dove ho registrato, poi sono crollata… (ps ho ritrovato il mio portafoglio, era nel piumone del letto, dove stavo in Italia ahahahah).