Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
TENTARE DI AGGIUSTARE TUTTO RENDE PAZZI
MUSIC

Shabaam Sahdeeq



Shabaam Sahdeeq è stato negli anni ‘90 uno dei più significativi artisti hip hop underground provenienti da Brooklyn, il suo stile e la voce inconfondibile che lo caratterizza lo hanno portato a collaborare con i più grandi…, da Pharoahe Monch ad Eminem, fino a formare coi soci Dj Spinna, Mr. Complex, Apani B, ed in seguito Tiye Phoenix, la super crew dei Polyrhythm Addicts.

Affiliato fin dagli inizi della sua carriera alla Rawkus Records, Shabaam rappresentava se non il più talentuoso, sicuramente uno dei più promettenti mc’s di questa storica etichetta discografica, memorabili infatti le sue bombe a colpi di rima su “Soundbombing” e “Lyricist Lounge”.

Poi, purtroppo, alcune spiacevoli vicissitudini (gli screzi con la Rawkus, l’agguato in una sparatoria, il carcere…) lo hanno catapultato nell’oblio per alcuni anni. Oggi nel 2011, Shabaam sembra essere tornato più forte di prima, o tanto meno determinato a dimostrare quello che vale veramente.

Da pochi giorni è in tour in Europa, ed in attesa di Sabato 12 Febbraio dove suonerà a Reggio Emilia per un evento supportato da Gold, siamo riusciti a scambiare con lui due chiacchiere in anteprima.

Paolo HHK Ciao Shabaam, sappiamo che hai iniziato proprio adesso il tour in Europa…Francia, Germania, Svezia, Italia ecc… Cosa ti aspetti da questo tour quindi ?

Shabaam Yo, voglio stare in connessione con tutti i miei fans, sperando a sua volta di farmene di nuovi in tour, vedere cosa sta succedendo nella scena locale di ogni città e magari riuscire a lavorare con artisti e produttori in ogni nazione, vedere cosa succede, lavorare così anche a dei progetti internazionali.

Paolo HHK Cosa puoi dirci dell’esperienza avuta come Polyrhythm Addicts? Esiste poi una possibilità di una vostra reunion per lavorare ad un terzo album?

Shabaam Wow, lavorare assieme a Dj Spinna, Apani, Tiye e Mr. Complex è stata un’esperienza mitica, decisamente. Le produzioni poi di Dj Spinna sono sempre state le mie preferite, così riuscire a poter fare musica con lui è stato grandioso. Probabilmente adesso ognuno di noi sta facendo le proprie cose da solista, ma presto mi rimetterò a lavoro con Spinna per un nuovo album.

Paolo HHK Nel corso della tua carriera hai collaborato con molti big dell’hip hop e molta gente ti conosce per “Simon Says remix”, per “Soundbombing” e “Lyricist Lounge”. Cosa ti ricordi di quel periodo, di quando lavoravi per la Rawkus Records ?

Shabaam E’ stato decisamente un periodo splendido della mia vita, aver avuto la possibilità di collaborare e registrare con artisti di quel calibro è stato grandioso, anche se il mio rapporto di lavoro con la Rawkus non è andato del tutto bene al 100%; ho fatto parte di un periodo veramente leggendario per l’Hip Hop, e sarò sempre grato per questo. Ho lavorato poi ad un sacco di progetti diversi dopo il periodo con la Rawkus, che sono altrettanto leggendari, l’album “Break Glass” con i Polyrythm Addicts, il primo album sempre con loro, ovvero “Rhyme Related”, “Strategize“ con Dj Revolution, e poi c’è stata tanta altra roba digitale e vari mixtapes che potrete avere andando su www.shabaam-sahdeeq.com, il mio sito ufficiale, che sarà presto on line. Mentre su iTunes è possibile scaricare il mio nuovo album “ Off Parole”.

Paolo HHK Esistono, a tuo avviso, alcuni brani che reputi fondamentali per la tua carriera artistica?

Shabaam Direi “Arabian Nights” e “5 Star General” su Soundbombing 1 e Soundclash.

Paolo HHK Nel 2001 sotto Raptivism Records, dopo l’esperienza con la Rawkus, hai prodotto il tuo lp “Never say Never”…Qual’è il messaggio di questo album?

Shabaam Semplicemente…Non dite mai che i vostri sogni non potranno mai avverarsi…

Paolo HHK Dopo, sappiamo che hai passato un brutto periodo nella tua vita, tra cui alcuni anni in carcere. In quegli anni hai trovato una nuova rinascita nel creare musica? E’ cambiata la tua vita e di conseguenza la tua musica?

Shabaam Tutto questo ha cambiato completamente la mia visione sulla vita ed oggi non mi sento incazzato per quello che mi è accaduto, sto ricostruendo la mia vita in maniera molto positiva adesso; il tempo passato in carcere mi ha dato modo di riflettere e di leggere molto, e questo di conseguenza ha influenzato il modo in cui scrivo i miei pezzi.

Paolo HHK Cosa pensi delle majors? Ti dico questo, perché so che adesso hai creato una tua etichetta indipendente… ( la Marvial Ent.)

Shabaam Io, preferisco di sicuro essere indipendente, ma è sempre bene avere un aiuto per alcuni progetti che reputi grandi. L’aiuto non deve venire dalle majors, ma potrebbe esserci da etichette indipendenti più grosse disposte a supportare tali progetti.

Paolo HHK Come vedi l’Hip Hop di oggi ? E per quanto riguarda il confronto tra Europa e States? Preferisci suonare anche tu nel vecchio continente come altri tuoi colleghi?

Shabaam Penso che il 50% di musica che spingono oggi molte majors è spazzatura, l’altro 50% può essere buono…io mi sento come un artista indipendente che ha bisogno di più visibilità in questo mondo, e vedo che l’Europa ha sicuramente più apprezzamento e rispetto per quello che io chiamo “Hip Hop Puro”.

Paolo HHK Parlaci del tuo ultimo album “Off Parole”. So che hai collaborato con molti artisti per realizzarlo… Come è nato l’album, e perché questo titolo? Altri progetti?

Shabaam Sono uscito con “Off Parole” lo scorso anno, sono stato in libertà vigilata per cinque anni dopo il carcere, ed adesso finalmente, sono libero di viaggiare per il mondo, per questo ho chiamato anche il tour: “Off Parole Tour” (Libertà Vigilata). Un sacco di gente mi ha aiutato con l’album, General Steele (Smiff N Wessun), Sadat X, Dj Spinna, Nick Wiz, Skyzoo, Sha Stimuli, Cella Dwellas, Thorotracks e molti altri. Ho fatto poi “Bullpen Sessionz” con The Closers, crew composta da me, Red Eye e Thorotracks, ed un album con Dj Spinna e Nick Wiz.

Paolo HHK Ok, ultima domanda Shabaam…Ci incontreremo a Reggio Emilia per il party ideato dal nostro amico Paco the Green Baron…Puoi anticiparci qualcosa riguardo lo show, o sarà una sorpresa?

Shabaam Sarà sicuramente una sorpresa, ma una di quelle splendide. Peaceee, ci vediamo il 12 Febbraio! Big up a Paco the Green Baron e tutta la crew! Ovviamente farò i pezzi come Polyrythm Addicts, quelli della Rawkus, di The Closers e qualche altra cosa inedita, sessions di freestyle e molto altro ancora!