Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
YOU KNOW NOTHING
GOLD

Logicamente Clet



Mozziconi di sigaretta rendono il marciapiede una striscia di stelle al nylon. Cielo posticcio.
La merda di cane è un lusso, un po’ perché richiama qualcosa di primordiale, e un po’ perchè diventa l’unico pretesto per variare il tragitto. Gente come vagoni merce, carichi di cose e col percorso tristemente segnato. Mete invariabili che cozzano tra loro nella frenesia di un battere di suole.
Grattugia nera e sassosa, violata da gomme dalle più disparate miscele. Varietà infinite per un’unica azione: viaggiare.
Non esiste strada senza bivi, ogni cammino ti vomita addosso la responsabilità di una scelta. Invidio i vagoni merce.
La strada è puzzo di catrame e calore riflesso di un sole malato, è grigio ricettacolo di pioggia fetente, ma non è questo ciò che mi fa paura. È il movimento, natura stessa della strada, a battermi ogni volta.
In strada c’è il giudizio della gente, c’è la solitudine nel caos, ci sono i ritmi da rispettare e le mete, terrore puro per chi, come me, non riesce a muoversi. Ogni percordo un bivio, ogni bivio una scelta, ogni scelta un rimpianto o un pentimento. La mia strada mi cammina sotto, mi scivola ai piedi leggera e tagliente come la carta vetrata. Io la osservo e, solo a volte, mi prendo il lusso di una scossa.
E’ triste, lo so. Qualcuno in me vede grandi potenzialità, vallo a capire.
Io comunque non mi monto la testa e resto qui: utile a tutti ed utile per nessuno. Paradossi legati al contesto, che ci vuoi fare? Mica tutti nasciamo uguali.
Però dicono che stasera sarà un grande giorno per noi; per una volta ci osserveranno, senza distrazione. Saremo eroi.

Una scossa, una ancora, concedetemela, poi passerà il vento e apparterrò nuovamente alla vostra interessata indifferenza.