Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
UN OFFERTA CHE NON SI PUÒ RIFIUTARE
MUSIC

Slugabed



Questo tizio ha le palle quadrate.

Si perchè per confrontarsi con un brano come “Witness” (One hope) di Roots Manuva, senza uscirne con le ossa rotta, bisogna avere le palle quadrate.

Voglio dire, non è che stiamo parlando di remixare, che ne so, un qualsiasi pupazzo da classifica in cui il risultato finale sarà sempre e comunque migliore dell’originale.

No, qui stiamo parlando di un brano che ha fatto la storia dell’hip hop made in UK.

Un colpo di fortuna, direte voi.

Eh no, signori miei. Il colpo di fortuna capita una volta sola.

Questo invece, maledetto testardo, ci ha voluto riprovare. Ancora e ancora. Ed ecco che sotto le sue manine di chirurgo sonico si sono fatti il lifting certi pezzi da paura come Superfreak di Rick James o Dangerous di Busta Rhymes.

Nel caso non conosciate i suddetti brani, guardatevi allo specchio e domandatevi in che inutile modo avete sprecato le vostre vite.

Ancora non siete convinti? Ok ma questo è l’ultimo suggerimento.

Le due etichette per le quali lavora il ventunenne (sì, avete letto bene, 21) Slugabed, all’anagrafe Greg Feldwick, originario di Bath, Inghilterra, sono la Ninja Tune e la Planet Mu.

Ok basta indizi, altrimenti è troppo facile. Diciamo che, adesso, dovreste avere abbastanza elementi per capire quale sia la vostra meta per questo venerdì 29 aprile.

Altrimenti non vi resta che l’aiuto da casa. Sempre che i vostri parenti/amici/barboncini/pappagalli non siano già tutti al Cargo..

Ps. E che la serata costa solo 5 maledettissimi euro ve l’ho detto? E che ci sono anche Atzeni e Colossius di casa Overknights?

Che facciamo? L’accendiamo?

Deiv Ciao Slugabed. Quali sono i tuoi trascorsi musicali? Cosa puoi dirci delle tue influenze hip hop?

Slugabed Mi è sempre piaciuta tanta musica diversa. Musicalmente ho attraversato tante “fasi” dove mi piaceva una sola cosa e mi faceva schifo tutto il resto. Ora ho raggiunto un punto in cui mi piace quasi tutto. E’ stata la roba di Madlib che mi ha fatto venire la voglia di sperimentare con l’hip hop: poi, crescendo, ho cercato di fare cose più orientate verso il dancefloor e quindi le mie produzioni più pesanti e veloci sono uscite fuori.

Deiv E della tua collaborazione con l’etichetta cult Ninja Tune, ed in particolare del tuo fantastico remix di “Witness” di Roots Manuva?

Slugabed È stato divertente perchè chiesi se era possibile remixare “Witness” e loro (la Ninja Tune) non è che proprio facessero i salti di gioia. Così quella notte scaricai una copia della strumentale e l’acappella e provai a cazzeggiarci un po’ sopra. Feci tutto in uno o due giorni. Il giorno dopo il mio manager aveva un incontro coi vertici della Ninja e gli fece sentire il pezzo. Pare che ci fossero dei bei sorrisoni sui loro volti.

Deiv Che differenze hai trovato tra la Planet Mu e la Ninja Tune? In che modo lavorare per l’una o l’altra etichetta influenza il tuo modo di produrre?

Slugabed È divertente lavorare con entrambe. Entrambe mi supportano molto e mi lasciano fare bene o male quello che voglio. Dato che la Ninja è un’etichetta più grande, ogni processo richiede più tempo, cosa che, a volte, può risultare frustrante per un artista. Credo però che questi paghi maggiormente sulla lunga distanza. Hanno un team di promozione eccezionale e sanno molto bene quello che stanno facendo.

Deiv Come scegli i pezzi da remixare o gli artisti con cui collaborare?

Slugabed Provo a sperimentare con tutto quel che mi piace. Se ho tempo.

Deiv Hai remixato alcuni brani che sono dei classici assoluti come “Simon Says” di Pharoahe Monch, la già citata “Witness” di Roots Manuva e addirittura “Superfreak” di Rick James. Che sensazioni hai quando ti approcci a brani del genere?

Slugabed Semplicemente ci cazzeggio. Ci perdo del tempo. Le ribalto. E’ un po’ come partire a creare dal nulla, almeno per me, con la differenza che in questi casi hai a disposizione elementi extra con cui giocherellare.

Deiv In questi giorni cosa stai facendo? Sei in tour, stai producendo nuove cose o che altro?

Slugabed Tutte queste cose assieme. Tante produzioni, oltre al lavoro sul mio disco di debutto su Ninja Tune. Sto cercando le voci per le tracce, sto cercando di scrivere un altro paio di EP sempre per la Ninja, sto facendo tanti live e sto bevendo un sacco di birra.

Deiv Quali sono i suoni di Bath (la sua città natale)? C’è qualche produttore che dovremmo sentire? Puoi nominarne qualcuno?

Slugabed Non conosco molte persone che vivano ancora a Bath.. però Glam Franklin è un produttore amico mio che fa (e questa non la traduco e ve la lascio così com’è) colourful house / future mega che dovreste decisamente andarvi a sentire. Credo che anche Mo Kolours sia di Bath. E’ molto bravo. Fa hip hop e cose del genere.

Deiv C’è un pezzo che proprio vorresti remixare?

Slugabed L’altro giorno ho provato “Sandstorm” di Darude ma così, tanto per fare il cretino. Mi piacerebbe lavorare su un po’ di cose di James Blake.

Deiv Cosa usi per produrre?

Slugabed Metto tutto insieme col Fruity Loops. Mi piace molto usare anche tastiere scarse, suoni trovati a caso, percussioni, il mio moog rogue, la roland sp404 e tutto ciò che fa rumore.

Venerdì 29 aprile 2011

Club Cargo – Via dell’erta canina 12r (FI)

ingresso 5 euro – inizio ore 23