Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
ANDRÀ ALL’UNIVERSITÀ BOVINA
Rap

The Infamous | 25esimo anniversario



Sabato 25 Aprile scorso si è celebrato il 25esimo anniversario dell’uscita di un disco molto importante per la scena Rap Internazionale e per tutti i fans dei Mobb Deep. Infatti “The Infamous”, l’album di maggiore successo del duo di Queensbridge, ha compiuto 25 anni.

Per tutti gli amanti del genere questo album rappresenta un vero e proprio culto. Il loro primo album “Juvenile Hell” non aveva riscontrato molto successo; ma “The Infamous” è considerato uno dei capolavori della scena East Coast ed uno dei migliori album Hip Hop di sempre.

“To all the killers and a hundred dollars billers for real niggas who ain’t got no feelings”; così cominciava Prodigy in “Shook Ones Part II”, singolo di lancio e pezzo per eccellenza dell’album.

Mobb Deep Shook Ones Part II

L’album che ha cambiato il rap della East Coast

Le basi prodotte da Havoc si ispiravano ai suoni di Nas e di “Illmatic“; con differenze importanti date da beat composti da melodie minimali e campionamenti sporchi.

Il campione originale di “Shook Ones Part II” deriva dal brano “Jessica” di Herbie Hancock. Per quanto riguarda gli hi-hat, Havoc li creò campionando il rumore di una cucina a gas; mentre il sample della sirena appartiene al brano di Quincy Jones “Kitty with the Bent Frame”.

Per il beat di “Survival of the Fittest”, il sample, deriva dal campionamento del brano “Skylark” di Barry Harris Trio & Al Cohn.

Mobb DeepSurvival of the Fittest

Nella creazione delle strumentali, Havoc, aggiunse inoltre dei sintetizzatori, creando per l’album un atmosfera buia e tetra. Il tutto ha fatto si che l’album dei Mobb Deep diventasse un vero ed autentico capolavoro.

In questo disco Prodigy e Havoc hanno raccontato quella che era la vita di tutti i giorni nelle Queensbridge Houses e nel Queens in generale. Tra spaccio di droga e sparatorie, che negli anni ’90 erano all’ordine del giorno. Il tutto raccontato con estrema cattiveria nei testi.

All’interno dell’album è stata usata l’espressione “Thug Life” anticipando di fatto Tupac, il quale successivamente iniziò un beef per rivendicarne l’appartenenza.

Nei giorni scorsi, per celebrare questo anniversario, Paola Zukar ha intervistato Havoc. I due hanno parlato a 360 gradi dei Mobb Deep: dal suo incontro con Prodigy, avvenuto al liceo, alla creazione del duo.

Hanno parlato di come fu difficile per loro poter registrare in uno studio dopo che la prima etichetta li abbandonò; e di come si sono arrangiati per creare “The Infamous”, appoggiandosi a colleghi e sfruttando al massimo il tempo a loro disposizione.

Potete trovare l’intervista qui

Mobb Deep - The Infamous Vinile
Mobb DeepThe Infamous Vinile

The Infamous – 25th anniversary Expanded Edition

Per celebrare questi 25 anni, Sony Music, in accordo con Havoc, ha rilasciato una nuova versione digitale rimasterizzata dell’album; chiamata “The Infamous – 25th Anniversary Expanded Edition” (Link Spotify).

Nella nuova versione, oltre alle 16 tracce classiche, sono stati aggiunti alcuni bonus, tra cui:

– La versione originale di Shook Ones Part I
The Money (Version 2)
Lifestyles of the Infamous
– Le strumentali di Shook Ones Part I e Part II.

Per gli amanti della copia fisica entro fine anno verrà rilasciata una versione deluxe del 25esimo anniversario, in vinile da 12”; dove saranno presenti rari mix, take alternativi e tracce inedite registrate nel 1994 durante la realizzazione dell’album.

Articolo di Marco Degaz