Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
PER PICCHIO PINCHERNACOLO
EVENTS

Lo Schermo dell’Arte – 3/3



Ultima serata de “Lo schermo dell’Arte” al cinema Odeon. Previste tre anteprime. Il film messicano Un retrato de Diego di Gabriel Figueroa Flores e Diego Lopez Rivera (Messico 2007), documentario celebrativo di Diego Rivera, compagno di vita di Frida Kahlo e manifesto dell’arte moralista e di un’epoca cruciale per la storia del Messico.
A seguire Massimiliano Pacifico presenterà Opera (Italia 2008), un “dietro le quinte” sull’allestimento che Mimmo Paladino ha realizzato negli spazi del Museo dell’Ara Pacis in collaborazione con il musicista Brian Eno. Infine a concludere la rassegna Bird’s Nest: Herzog and De Meuron in China di Christoph Schaub e Michael Schindhelm (Svizzera 2008), la ricostruzione passo dopo passo del lavoro dei due celebri architetti impegnati nella progettazione dello stadio olimpico di Pechino.

Ecco il programma completo:

• ore 18:00

PRIMA ITALIANA

UN RETRATO DE DIEGO di Gabriel Figueroa Flores e Diego Lopez Rivera, Messico, 2007, 79’
Lingua: spagnolo; sottotitoli: inglese, italiano

Cinquant’anni fa, il regista Gabriel Figueroa e il fotografo Manuel Alvarez-Bravo iniziarono a lavorare ad un documentario celebrativo dell’arte del pittore messicano Diego Rivera, compagno di vita di Frida Kahlo. Ritrovati i materiali girati all’epoca, rimasti inediti e mai montati, il figlio di Figueroa e il nipote di Rivera hanno dato alla luce questo film, che diviene, in una paradossale presa diretta, una sorta di manifesto dell’arte muralista e di un’epoca cruciale per la storia del Messico.

• ore 19:30

PRIMA ITALIANA ALLA PRESENZA DELL’AUTORE

OPERA di Massimiliano Pacifico, Italia, 2008, 39’
Lingua: italiano

Il film rappresenta un “dietro le quinte” sull’allestimento della mostra che Mimmo Paladino ha realizzato negli spazi del Museo dell’Ara Pacis in collaborazione con il musicista Brian Eno. L’artista ci accompagna nella scoperta delle opere nel loro fondamentale rapportarsi con lo spazio in cui sono inserite, permettendoci di scoprire come il contesto rappresenti un elemento chiave per la valutazione di un’opera e per la comprensione della figura dell’artista.

• ore 21:00

HIROSHI SUGIMOTO – VISIONS IN MY MIND di Maria Anna Tappeiner, Germania, 2007, 43’
Lingua: inglese; sottotitoli: italiano

Nella perdurante ricerca tecnica ed estetica sulla fotografia tradizionale, Hiroshi Sugimoto dimostra la resistente modernità di un linguaggio e di una professionalità che rischiano di scomparire nell’epoca della rivoluzione digitale. L’ossessiva cura di ogni dettaglio e il rapporto con la pittura e con il teatro sono solo alcuni degli elementi dell’arte di Sugimoto, che esalta la paradossale condizione della fotografia, sempre divisa tra il suo valore documentario e la sua valenza estetica.

• ore 22:00

PRIMA ITALIANA

BIRD’S NEST: HERZOG AND DE MEURON IN CHINA di Christoph Schaub e Michael Schindhelm, Svizzera, 2008, 88’
Lingua: inglese, tedesco, cinese; sottotitoli: inglesi, italiani

Il film racconta e ricostruisce passo per passo il lavoro dei due celebri architetti svizzeri Jacques Herzog e Pierre De Meuron per lo stadio olimpico di Pechino. Le difficoltà progettuali, lo scontro con le autorità politiche, le ferree scadenze sono gli elementi che scandiscono il loro lavoro, basato sulla collaborazione con l’artista cinese Ai Weiwei e su un costante confronto con la cultura locale, da cui è tratta la peculiare forma a nido d’uccello dello stadio.

Ingresso giornaliero: 5 euro intero, 4 euro ridotto e gratuito per gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Firenze.