Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
SALUTAMI IL MIO AMICO SOSA
MUSIC

Weekly song #5 Quelli Che Benpensano



Sono parole piene di odio quelle pronunciate dal Santo Padre nella Giornata Mondiale della Pace. Le esternazioni di Benedetto XVI su matrimoni gay, aborto e eutanasia sono sconcertanti, soprattutto se si pensa che sono state proferite in quella che dovrebbe essere una giornata dedicata al rispetto, all’amore e alla fratellanza.
Come afferma Paola Concia, parlamentare del Pd e attivista per i diritti LGBT: “Le dichiarazioni del Pontefice non sono quelle di uno Scilipoti o di un Giovanardi (…) fomentano l’odio e vanno prese sul serio”.

Ma andiamo a scoprire quanto detto da @pontifex

Sui matrimoni gay: “La struttura naturale del matrimonio va riconosciuta e promossa, quale unione fra un uomo e una donna, rispetto ai tentativi di renderla giuridicamente equivalente a forme radicalmente diverse di unione che, in realtà, la danneggiano e contribuiscono alla sua destabilizzazione (…).L’azione (della Chiesa) non ha carattere confessionale, ma è rivolta a tutte le persone, prescindendo dalla loro affiliazione religiosa, ed è tanto più necessaria quanto più questi principi vengono negati o mal compresi, perché ciò costituisce un’offesa contro la verità della persona umana, una ferita grave inflitta alla giustizia e alla pace”.

Su aborto e eutanasia: “Un’importante cooperazione alla pace che gli ordinamenti giuridici e l’amministrazione della giustizia riconoscano il diritto all’uso del principio dell’obiezione di coscienza nei confronti di leggi e misure governative che attentano contro la dignità umana, come l’aborto e l’eutanasia”.

Potrei andare avanti e riportare le parole di @pontifex sull’uso del preservativo durante la sua “tournée promozionale” in Africa, oppure potrei parlare della recente benedizione di Rebecca Kadaga, Presidente del parlamento Ugandese che lo scorso 12 novembre si è fatta promotrice di una legge che prevede la pene di morte per i gay in Uganda.
Ma invece no, mi fermo qua, alla ricerca di una spiegazione logica a tutta questa ignoranza.
Mi fermo e ascolto: trovare una “weekly song” da affiancare a queste tematiche era un gioco da ragazzi, osteggiare le ragioni dei benpensanti di Santa Romana Chiesa un po’ meno, ma il cammino da qualche parte dovrà pur iniziare!

A te la parola Frankie.