Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
TENDENZIALMENTE PARLA AGRICOLO
EVENTS

Intervista ai Bassline Circus



 

Tra gli eventi da segnalare per questo Capodanno, specialmente se siete a Firenze, troviamo indubbiamente il Bassline Circus, ambizioso e scintillante progetto portato avanti da un colorito e trasversale gruppo di persone che vanta al suo interno ex raver, artisti, dj e performer di ogni risma.

Ho inviato alcune domande a Natalia Colville, una delle menti dietro a questo peculiare circo, per avere delucidazioni sulle origini del progetto e sulle fattezze del progetto stesso.

Insomma, prima di andare a ballare il 31, io un’occhiatazza ce la darei.

Cos’è Bassline Circus? Come e quando è nato il progetto?

Bassline Circus è una organizzazione no profit basata su un’idea condivisa: creare, innovare, educare, attivare,e, ovviamente, mutare. Siamo una troupe circense itinerante, una compagnia di produzione, un’agenzia di performance, un ensemble con tendone ed equipaggiamento e molto altro.

Ci siamo incontrati sul finire degli anni ’90 viaggiando per l’Europa, vivendo in camion e furgoni “on the road” e organizzando festival e party. Il Bassline è nato quando alcuni di noi trovarono un tendono da circo in disuso in Italia, e da lì nacque l’idea di averne uno nostro. Vivevamo già “in strada”, le nostre vite si evolvevano attorno alla musica. Qualcuno del nostro gruppo era già impegnato nel circo tradizionale o nelle nuove tipologie di circo nate in Uk e Francia.. quindi cominciammo a formare un gruppo che realmente credesse nella realizzazione e nella creazione di un proprio circo.. e ci riuscimmo! Trascorsi alcuni anni tra Spagna, Francia e Portogallo, sempre col nostro amatissimo ma malandato tendone, tra un party ed un altro, decidemmo di investire su un bigtop (un tipo di tendone circense ndr) Scola Teloni. Ne trovammo uno in sconto in Francia, in vendita presso un circo tradizionale, e con un po’ di soldi in prestito riuscimmo a farlo nostro. A quel punto avevamo il bigtop, i furgoni, i musicisti, i performer ed il team creativo ma realizzammo presto che, per fare la transizione dal mondo dei free party a quello legittimo di una compagnia ufficiale, dando vita a show che si sarebbero tenuti in parchi pubblici, sarebbe stato più semplice spostarci dalla Francia e tornare a casa nostra. Quindi organizzammo un evento a Londra, il miglior modo di tirar su un po’ di soldi che conoscevamo all’epoca, necessario per racimolare il denaro sufficiente a spostare tutta l’attrezzatura verso l’Inghilterra. Fatto questo arrivammo in Uk in punta di piedi e tutto andò al suo posto. Qualche cervellone del nostro team si iscrisse ad un bando del Consiglio delle Arti di Inghilterra per trovare finanziamenti per il nostro primo Circus Show. Trovammo un contadino disposto a lasciarci montare il nostro tendone nel suo campo per poter fare le prove e creare lo show vero e proprio.. dopo andammo in tour nell’estate del 2005 per tutta l’Inghilterra, esibendoci in parchi pubblici e festival. Da quel momento realizzammo ogni anno uno spettacolo diverso, con conseguente tour di supporto, lavorando con molte persone di talento, da direttori giovani e volenterosi a performer con più esperienza, come ad esempio i creatori di Archaos.

Chi sono le persone dietro al Bassline Circus? Qual è il vostro background?

Di estrazione assolutamente diversa come Desert Storm, Total Resistance, Sound Conspiracy, NoFit State Circus, Reclaim the Streets, Foolhardy Folk, Archaos e tanti altri che hanno trovato la loro influenza e la loro eredità in questo mashup new school di persone e culture. Abbiamo un background di viaggi, festival, eventi e circo, sia di tipo nuovo che tradizionale. Un eterogeneo gruppo di artisti, musicisti e talenti circensi.

Apprendo dal vostro sito (www.basslinecirucs.org) che avete lavorato per anni come volontari consci del fatto che questo atteggiamento avrebbe prima o poi ripagato. Vi chiedo quindi come abbia ripagato, fino ad oggi, questa attitudine, in termini non economici.

Per molti anni abbiamo lavorato per poco o niente, in termini economici, facendoci prestare denaro per dare vita alla compagnia e recuperandolo tramite I biglietti in vendita per i nostri show. Siamo sempre stati un gruppo no profit, i guadagni col circo non sono mai stati il nostro interesse, è più una questione di stile di vita, lo facciamo perchè ci piace! Comunque, le cose vanno bene adesso, siamo in grado di coprire i nostri costi e le nostre spese, abbiamo dei supervisori, un’assicurazione, un affitto e delle tasse da pagare come ogni altra compagnia e siamo sempre in piedi dopo quasi dieci anni. In termini non economici, questa esperienza ha formato amicizie, ed una grande famiglia allargata che non potrà mai essere paragonata alle relazioni che nascono solitamente in un classico ambiente di lavoro. Abbiamo sofferto e riso, pianto e discusso, ma ci sono stati talmente tanti momenti incredibili che non cambieremmo mai il tipo di duro lavoro che abbiamo affrontato.. abbiamo creato amicizie che dureranno per sempre.

Cosa dobbiamo aspettarci da una delle vostre serate? Che tipo di performance portate in scena?

Aspettati di vedere i leggendari party pusher di Bassline portarti la festa così come dovrebbe essere. Esibizoni di qualità, grandi sound e dancefloor in esplosione. Abbiamo i visual più radicali, in puro stile do it yourself, che uniscono proiezioni, design e luci sincronizzate portate ad un nuovo livello di intensità brillantezza. E per finire, vi portiamo anche un nuovo tipo di Cabarave. Il Cabarave, è tanto semplice quanto geniale, questo è vera dancefloor music, vero circo originale oltre a numeri da artisti di strada frullati assieme con video follie. Puoi aspettarti inoltre di vedere ragazze bellissime volare nell’aria, oltre ad attività mesmerizzanti e ipnotiche come la ruota Cyr e gli acrobati.

Ho visto che attuate un programma in collaborazione con le scuole. Potete darci maggiori dettagli sui laboratori che portate avanti coi bambini?

Non ne abbiamo fatti durante gli ultimi due anni, ma i workshop rimangono una parte importante delle nostre attività: vorremmo farne di più in futuro, ma in questo momento avevamo bisogno di concentrarci maggiormente sul circo e sui festival. Il Bassline Circus ha lavorato in collaborazione con le scuole, con associazioni giovanili, festival, compagnie e comunità di artisti, amministrazioni locali per offrire l’opportunità a persone, di tutte le età, abilità o background di poter partecipare in laboratori e progetti educativi. Il Bassline ha portato il suo tendone, i suoi microfoni, le sue macchine da presa, i suoi hoola hoop, i suoi trapezi, e, in generale, le propria abilità, in giro per Londra ed oltre, per lavorare con gruppi di bambini, persone giovani e meno giovani. In combinazione con la voglia, l’immaginazione ed il potenziale innato dei partecipanti, molti brillanti progetti  sono stati realizzati. Per maggior informazioni, potete visitare il nostro sito basslinecircus.org.