Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
TENDENZIALMENTE PARLA AGRICOLO
ARTS

Chris Ware ritrae la paura e la speranza in USA



Il New Yorker affida la sua prima copertina del 2013 al fumettista Chris Ware (divenuto celebre con Jimmy Corrigan, graphic novel curata nei minimi dettagli con lo stile sintetico ed articolato dell’artista), realizzando una rivisitazione, sempre nel suo elegante linguaggio visivo, di un lavoro analogo pubblicato in Settembre, e presentando stavolta una silenziosa riflessione sociale in un’America più surreale che mai ultimamente.

Si tratta di un momento di riflessione sull’importanza della sicurezza nelle scuole americane, con un riferimento al possesso legale d’armi, all’indomani della strage di Newtown (dove hanno perso la vita numerosi bambini innocenti per mano di un giovane squilibrato). La copertina del nuovo anno illustra lo status di stress e tensione psicologica della popolazione americana in conseguenza dei terribili eventi che hanno provato emotivamente il paese, i genitori infatti sono raffigurati in ansiosa attesa di fronte all’ingresso a scuola dei propri bambini, al contrario di quello che succedeva nella copertina di Settembre, dove gli adulti giravano frettolosi le spalle ai fanciulli poichê troppo impegnati nei rispettivi impegni quotidiani e lavorativi. Due prospettive a confronto con due punti diversi sulle cose a distanza di pochissimi mesi, ma risultato di terribili fatti che hanno significativamente riportato l’attenzione sul problema del porto d’armi, critico negli Stati Uniti da sempre.

Ecco il link dove trovare l’intera storia, ed un ritratto fotografico molto eblematico del grande artista.