Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
NON SONO IL JEDI CHE DOVREI ESSERE
MUSIC

EBM Earth Beat Movement



Il gruppo nasce a Firenze nel Giungo 2012 con un nucleo di nove persone ma trova la sua formazione definitiva nel gennnaio 2013.

La forte passione per la musica in levare e l’amore verso la Black Music (soul, funk, r’n’b, rocksteady), porta il gruppo ad aprirsi anche verso un mondo affine e confinante alla musica reggae: l’hip hop. La volontà di passare da un cantato melodico a linee più aggressive e rappate portano a definire i generi in cui il gruppo si identifica.

Dall’incontro con il DJ-Producer Gaston aka S-One(Victimaizer), la band riesce a trovare
l’equilibrio fra i due mondi; suonare un reggae moderno, senza tralasciare la lezione del Roots e contemporaneamente creare beat hip hop che hanno al suo interno elementi tipici quali lo Scratch, il tutto suonato da una band che mantiene elementi acustici(sezione fiati, basso, batteria, chitarra, tastiere).

EBM significa aprirsi, contaminarsi, imparare ad integrare vocalità e stili differenti con l’obiettivo di realizzare collaborazioni con musicisti e cantanti; al fine di unire realtà più o meno distanti; spesso non comunicanti fra di loro e creare cosÏ un unico movimento: L’Earth Beat Movement.

Dopo l’uscita di un primo demo registrato nell’agosto 2012, il gruppo continua a sperimentare nuovi suoni fino a realizzare i primi due singoli: Country Yard e Do it, registrati nel Gennaio 2013 (Boomker Sound Studio).

Con l’uscita del video Do it la band partecipa alle selezioni dell’Italia Wave 2013 e inizia la sua attività live integrando sul palco artisti quali: Roddy Labonte (Fransiska), Mc Rayna (Elastica Records), Suzzo Man Mc (Sensi Cellar) e Tormento (nell’occasione del compleanno di Gold).

L’EBM sostiene nell’ambito toscano l’associazione MaggioReggae che promuove con le proprie forze la musica in levare.