Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
E POI VOGLIO UNA GRAN FETTA DI CROSTATA
ARTS

Yoshitomo Nara dal Giappone a New York



Esponente principale di quello che viene descritto con il termine di movimento Neo Pop, Yoshitomo Nara è un artista giapponese che si caratterizza per i suoi personaggi estremamente “cute” o “kawaii” (vale a dire dolci e carini in soldoni), ma allo stesso tempo con una carica dark, quasi punk rock, o comunque adulta ed arrabbiata in una certa misura. Di recente ha aperto una mostra presso la Pace Gallery di NY dove sono esposti non solo quadri ma anche grandi (a dimensione d’uomo per intenderci) sculture di bronzo che ritraggono gli stessi bambini/e con i loro visi paffuti e gli occhi gelidi ed accigliati.

Di tanto in tanto, oltre alle figure umane, compare anche il “Lonesome Puppy”, un cagnolino bianco anch’esso dalle forme essenziali ed evidentemente arrotondate (chiara è anche la forte influenza delle anime giapponesi in tutto il suo corpus di lavoro: le immagini sono sempre piatte, anzi Superflat come avrebbe detto Murakami, ed i colori ovviamente sono attraenti e giocosi), che ha rivestito le funzionalità persino di radio (nell’immagine).

Nara è nato e cresciuto in una zona rurale del Giappone, e da piccolo, poichè i genitori erano spesso via per lavoro, trascorreva lunghi momenti di solitudine alleviata dalla presenza di qualche animale domestico o di qualche fumetto, oltre che dalla sua fervente immaginazione. Da qui il tentativo di ritrarre il senso di noia e di frustrazione in termini visivi sui volti dei bambini.

Spesso inoltre anche qualche messaggio verbale appare come un fumetto sulle teste dei fanciulli, come pure, paradossalmente, qualche coltello (impugnato con veemenza appunto da bambini), o una scatola di cartone da cui sbuca un faccino imbronciato o con il piglio interrogativo.

Questa combinazione di elementi ha reso il suo lavoro affascinante e atipico al contempo. Anche se ormai potreste trovarlo su posacenere, yo yo, copertine di dischi o libri, t shirt, skateboards e quant’altro.