Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
FA QUEL CAZZO CHE GLI PARE
ARTS

“C’è quel che c’è e di quel che c’è non manca nulla!”



Una raccolta di lavori dell’artista Massimo Giacon, realizzati nell’arco di un trentennio, verrá esposta dal 6 Giugno al 26 Luglio presso la galleria Antonio Colombo Arte Contemporanea di Milano, con il titolo “C’è quel che c’è e di quel che c’è non manca nulla. Works: 1983-2003”. Si tratta di un vasto corpus di opere ed oggetti emblematici dell’immaginario versatile e composito di questo personaggio unico nel suo genere.

Quelli che leggono il magazine Xl di Repubblica forse avranno riconosciuto il suo peculiare tratto nelle strisce che realizza insieme ai colleghi Alberto Corradi, Ale Giorgini, David Vecchiato ed altri talenti nostrani, ma la sua passione per il fumetto è testimoniata fino dagli anni 80, quando contribuiva con il suo estro visivo con lavori per riviste storiche del settore come Frigidaire, Alter, Linus, Dolce Vita, Cyborg, Nova Express e Blue.

Ma non solo. Massimo ha lavorato anche per nomi illustri del design italiano, lasciando il suo segno su prodotti di marchi come Sottsass, Mendini, Thun, Memphis, Swatch, Artemide e Alessi. E poi ancora su tessuti, oggetti in vetro, bicchieri, shaker, dispenser per sapone liquido, tappeti, lampadari, concerti, canzoni, dischi in vinile, cd, copertine, graphic novels, video musicali, video in animazione, murales, immagini digitali stampate su carta fotografica, schizzi, ceramiche, oggetti natalizi, adesivi, figurine, manifesti, magliette, cravatte, candelieri, biglietti da visita, menù per ristoranti, francobolli, flyers per discoteche, piatti, posate, portapenne, ovunque pare che si sia cimentato!

Per apprezzare al meglio l’ampiezza del suo punto di vista visitate il divertente sito internet dove compaiono tutte le sue maschere, www.massimogiacon.com, oppure trovate il modo di fare un salto nell’elegante sede di Via Solferino, presso l’Antonio Colombo, per godere al massimo di questo spirito ironico e poliedrico.

Di seguito un video realizzato alla Triennale di Milano in cui potete conoscere un minimo Massimo ma soprattutto le sue opere di ceramica. Have fun!

The Pop Will Eat Himself – Massimo Giacon from MI-UNDsudio on Vimeo.