Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
FORSE NON È PIÙ NEL KANSAS
ARTS

I dieci migliori Sci-fi dal nuovo millenio ad oggi.



Certo negli ultimi tredici anni la fantascienza non e’ stato il genere preferito e meglio diretto tra le centinaia di varianti cinematrografiche… tuttavia non solo stanno decisamente aumentando sia i numeri di film sci-fi che il loro budget negli ultimi anni (basta vedere Oblivium、Prometeus, Elysium usciti quasi di seguito con grandi nomi), ma anche quelli che sono stati diretti hanno  sempre mantenuto una certa costante qualita’; un loro fascino che va di pari passo con i nuovi strabilianti mezzi  cinematografici, gli effetti sempre piu’ spettacolari della grafica digitale… e il rapporto malato dell’umanita’ che si mischia e influenza ad essa.

 

10. Star Trek- Il Futuro ha inizio (2009) di JJ Abrams

Avventurosa, rumorosa, veloce e spettacolare rivisitazione della storica serie tv. Un remake, che dopotutto ormai vanno di moda, fresco, pulito, non perfettamente attinente alla seria originale ma comunque, nei suoi 127 minuti di durata perfettamente equilibrato. Una fantascienza piena di ottimismo annio ’60 (rivista sotto l’ottimismo di Obama) e l’energia creativa di un regista che ruba il meglio da Lucas, Spielgberg e Zemenickis.
*  *  *
9. Dredd (2012) di Pete Davis

Ultraviolento ed esaltante, questo film rappresenta molto piu’ fedelmente il fumetto ‘Giudice Dreed’ creato da John Wagner e Carlos Ezquerra che il film precendente con Sylvester Stallone.
In un futuro imprecisato il mondo e’ in preda alla violenza e la semi-anarchia. Le uniche forze dell’ordine sono i Giudici, che portano ordine a modo l’oro, giudicando e sentenziando (con maniere forti) seduta stante i crimini commessi. In questo contesto si sta divulgando una particolare droga, la Slo-mo a cui Giudice Dredd e’ sulle tracce finendo rinchiuso in condominio/fortezza senza via d’uscita.
Un film visivamente impressionante, prefiribilmente da godersi in 3D… e aspetttare il vicino seguito.
*  *  *

8. Primer (2004) di Shane Carruth.

 

Lento, complesso, contorto、complicato。Primer non è un film semplice. Diretto ad un budget ridicolo (pare 7000 dollari) Primer parla della costruzione di una macchina del tempo da parte di tre studenti di fisica, e le successive, iperreali complicazioni (e profitti) che nascono dai loro viaggi temporarli.
Il linguaggio utilizzato dai protagonisti (tra cui il regista stesso, che e’ anche scrittore e produttore) e’ strettamente accademico, quasi impossibile da seguire in una sola visione, cosi’ anche le vicende, che nella loro confusione, seguono un inquietante e perfettamente sincronizzato equilibrio.
*  *  *

7. Looper- Fuga dal Passato (2012) di Ryan Johnson

 

I Loopers sono  giovani assassini, siamo nel 2042, assoldati per uccidere senza domande uomini che vengono spediti, incappuciati e con addosso la ricompenza, dal futuro. 30 anni da allora infatti sara’ inventa la macchian del tempo, che resa immediatamente illegale, sara’ comunque utilizzata per questo sporco mezzo dato che nel futuro e’ impossibile disfarsi di corpi.Dunque i Loopers, ad una determinata ora in un determinato posto, ricevono la loro vittima ‘spazio-temporale’, la giustiziano, fanno sparire il loro corpo ed intascano. Alla fine del proprio servizio, i Loopers ricevono un’ultima vittima: il proprio se stesso invecchiato di 30 anni da giustiziare, così da ‘chiudere il cerchio’.
Questi sono i primi 5 minuti del film. Il resto e’ tutta una gioia da gustare, piena di incredibili immagini, mezzi, armi e un Bruce Wills in piena forma.
*  *  *

 6. Moon (2009) di Duncan Jones

Lavorando per 3 lunghi anni come unico residente della luna, a due settimane della fine del suo contratto come monitoratore degli scavi per minerali lunari, Sam Bell scoprira’ per caso l’orribile realta’ del progetto su cui stava supervisionando…

Diretto con un budget limitatissimo (5 milioni), il regista e’ il figlio di David Bowie. Il tutto si fonde in angoscia, maestria, suspance e tanta fantascienza alla Stanistav Lem.

*  *  *

5. Discrict 9 (2009) di Neil Bloomkamp

Anni ’80 gli alieni esistitono, compaiono su un’astonave sopra Johannesburg e vengono immediatamenmte isolati e messi in quarantena. Anni dopo la convivenza con questi esseri dei ‘gamberoni’ diventa incontrollabile e comunque orribilmente mal gestita (con chiari riferimenti all’Aparteid) tanto che viene deciso di trasfere (con forte presenza militare) tutti gli esseri in una zona franca, creando ulteriore disagio…

Questo film e’ senza dubbio uno schiaffo in faccia alla prima visione. Prima di tutto perche’ nessuno si aspettava una tale pellicola da un regista sconosciuto (almeno in Europa). Secondo di poi perche’ nessuno si aspetta gli assurdi, macabri e perfettamente credibili presupposti e  risvolti della sua trama. Terzo  per la sua carica visiva, ricca di incredibili armi  ed equippaggiamenti fantascintifici e le sue scene azione estremamente potenti e violente.

 *  *  *

4. Inception (2010) di Christopher Nolan.

 

In un futuro non precisato ma vicino, i sogni e dunque il proprio subconscio sono attaccabili e manovrabili penetrandovi dentro connettendo varie menti in un unica realta’ onirica. Tuttavia ancora piu’ difficile e’ manovrare i pensieri di colui che sogna, ‘impiantando’ un idea nel proprio subconscio. Di questo e’ specializzato Dom Cobb (di Caprio) che per poter rincontrare la sua famiglia accetta di penetrare nel piu’ buio subconsio del figlio di ricco migliadario per rubarne i segreti.

Estramemente complesso e ricco di suspance questo film e’ indubbiamente uno dei piu’ riusciti degl’ultimi anni, mischiando azione, psicoanalisi e fantascienza in un unica splendida visione.

 

*  *  *

 

3. Ghost In The Shell- INNOCENCE (2006) di Maromu Oshii

 

Un anime grandioso degno del suo storico precessore (Ghost in the Shell, 1995), che ha ispirato Matrix ed e’ nella top ten dei film preferiti da Quentin Tarantino.

Ricco di riferimenti biblici e questioni etiche sull’anima e la tecnologia cibernetica, INNOCENCE e’ un film d’azione, poliziesco e fantascientico senza precedenti, dalla grafica spettacolare per quanto purtroppo ormai in gran parte computerizzati piuttosto che disegnati… ma e’ pur sempre fantascienza e in esso da il suo meglio.

 

*  *  *

2. Pitch Black -2000 di David Twody.

 


Un film rozzo dal budget ridotto che e’ diventato un cult del genere e propulsore di un’intera saga come non dai tempi dei primi Star Wars. Grandioso nel suo modo scippare citazioni da 0gni dove,  rendendo il peggiore dei criminali un eroe e la trama piu’ assurda, addirittura scontata, un calderone immenso di suspance ed azione.

 *  *  *

1. Children of Men (I figli degli Uomini) -2006 di Alfonso Cuaron.

 

Ambientato in un vicino futuro (2027) dove il tasso di natalita’ ha raggiunti quasi lo zero portando la razza umana alla disperazione e la imminente estinzione, in mezzo a crisi civili e attentanti terroristici…accade un miracolo. Un film immensamente cinico e allo stesso tempo pieno di speranza ed eroismo.