Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
CERTI GIORNI NON RIESCI A LIBERARTI DI UNA BOMBA!
STORIES

Weekly Song #40 – Batman è figo



 

È la notizia del giorno e forse anche della settimana. E, guarda un po’? Viene dagli States, il paese delle mille contraddizioni. È una news “strappalacrime” e devo dire che stavolta non potrebbe essere altrimenti.

Nel luglio 2012, avevamo lasciato Batman alle prese con l’agghiacciante vicenda della sparatoria nel cinema alla periferia di Denver ad opera di James Holmes. Il ventiquattrenne mascherato da “Bane”, il cattivo del film, entrò nella sala cinematografica gremita per la prima de “il cavaliere oscuro – il ritorno”, con sé aveva un’arsenale e fece fuori 12 persone ferendone altre 58.
No, non era un’azione di guerrilla marketing.

Oggi, sulle prime pagine di tutti i giornali, Batman torna nuovamente protagonista ma in questa occasione il finale è decisamente più lieto.
Stavolta parliamo di Miles, il bambino di 5 anni che in un solo giorno s’è guadagnato le prime pagine di tutti i giornali. Miles è malato di leucemia da quando ha 18 mesi e fin dalla più tenera età si innamora dei fumetti del cavaliere oscuro. Suo padre è convinto che sia proprio questa passione a dargli la forza per lottare contro la sua terribile malattia.
In un’America dove, nel bene e nel male, tutto sembra possibile i genitori del piccolo Miles chiedono alla “Make a Wish Foundation”, organizzazione benefica che si occupa di bambini malati, di rendere possibile il sogno di Miles, un sogno che è un po’ quello di tutti i bambini: diventare un supereroe, diventare Batman. Anzi Batkid!

Detto, fatto. Si va in scena come in un set hollywoodiano: 7000 volontari tra cui agenti di polizia e dell’Fbi, comparse, attori e una Lamborghini travestita da Batmobile trasformano per un giorno San Francisco in Gotham City.
Nell’arco della giornata Miles si rende protagonista di molti gesti eroici; salva una donna legata sulle rotaie con una bomba indosso, sventa una rapina in banca, e infine libera la mascotte dei Giants dopo che il “Pinguino” l’aveva sequestrata.
Una folla festante accoglie il piccolo Miles, il sindaco gli consegna le chiavi della città (di cioccolato) e Barack Obama gli trasmette un messaggio su Vine per congratularsi con lui: ”Così si fa Miles, ora Gotham City è salva”.
Il Dipartimento di Giustizia diffonde un comunicato ufficiale per celebrare le sue gesta, la Abc News trasmette l’intero evento dal vivo, mentre il San Francisco Chronicle gli dedica persino un’edizione speciale in 1000 copie.

Batman è figo, c’è poco da fare. Lo dicevano anche i Gem Boy.

Morale della favola? Ad ognuno la sua.

Fonte: Gotham City Chronicle