Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
SVEGLIATI, NEO! MATRIX HA TE...
STORIES

USA: pappone denuncia la Nike.



propeller

Dopo aver picchiato a sangue un uomo con le sue Nike Jordan, un pappone ventiseienne ha denunciato per 100 milioni di dollari la multinazionale di indumenti sportivi Nike, con l’accusa di non fornire ai clienti chiari avvisi sul rischio di poter utilizzare le loro scarpe come pericolose armi, costandogli ‘ingiustamente’ una pena di cento anni netti in prigione.

Nel giugno 2012 infatti, Sirgiorgio Sanford Clardy pestò ripetutamente  con un paio di scarpe Jordan addosso il volto di un cliente del suo racket, dopo che l’uomo rifiutò di pagare il ‘servizio’ con una delle prostitute di Clardy. La vittima fu ricoverata e necessitò un’operazione plastica al naso.

bomb

Dopo aver pestato e derubato l’uomo, Clardy ha picchiato la pure ragazza, allora diciottenne, tanto da ‘farla sanguinare dalle orecchie”.  Per l’aggressione Clardy fu incriminato a cento anni di prigionia con l’accusa di assalto di secondo grado. Clarcy ha tuttavia ha controbattuto all’accusa in una denuncia scritta a mano lunga tre pagine, richiedendo un rimborso, poiché la Nike: ” non ha fornito alcun avvertimento sul pericolo o fornito un’istruzione adeguata” sul fatto che le loro scarpe fossero un “prodotto potenzialmente pericoloso“.

Nei prossimi giorni, la denuncia sarà presentata alla multinazionale, la quale avrà l’opportunità di rispondere alle accuse.

FONTI: Oregonlive , usatoday