Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
SCENDETE O SPACCO TUTTO
STORIES

Orsetto polare, ti presentiamo per la prima volta la neve.




C’è una vecchia barzelletta che fa più o meno così : una mattina un cucciolo di orso polare viene svegliato dai suoi genitori così presto che cielo è ancora buio .

” Alzati , alzati “, dicono i genitori . “oggi devi imparare a nuotare . ”

Così il cucciolo di orso polare passa la sua giornata facendo dentro e fuori dall’acqua gelida , dentro e fuori fino a quando finalmente il cielo è di nuovo scuro e se ne torna a casa .

“Mamma “, dice, ” posso chiederti una cosa ? ”

“Certo che puoi “, risponde lei .

” Sono un orso polare, io ? ”

” Certo che lo sei “, risponde lei .

“Ok, ” dice.

La mattina successiva il cucciolo di orso polare è risvegliato dai suoi genitori così presto  che la civetta delle nevi è ancora a cinguettare sul suo albero .

” Alzati , alzati “, dicono i genitori . “Oggi devi imparare a pescare . ”

Così il cucciolo di orso polare passa la sua fredda giornata facendo dentro e fuori dall’acqua gelida , attende sul ghiaccio freddo finché un pesce nuota vicino: lui si lancia nell’acqua gelida e la agguanta, e così tutto il giorno finché finalmente la civetta inizia cinguettare di nuovo e lui se ne torna a casa .

“Mamma “, dice, ” posso farti una domanda ? ”

“Certo che puoi “, risponde lei .

“Sono un orso polare, io? ”

” Certo che lo sei », risponde lei .

“Ok, ” risponde.

All’orsetto polare non pare nemmeno di aver poggiato la testa nella cuccia che già viene risvegliato dai genitori.

” Alzati , alzati “, dicono gli dicono . “Oggi devi imparare a cacciare. ”

Così il cucciolo di orso polare passa l’intera giornata al freddo, pattinando sul ghiaccio in cerca di trichechi e, occasionalmente,  immergendosi nelle gelide acque  per nascondersi  e sorprendere la sua preda. Quando comincia a sentirsi privo di ogni energia, si trascina trascina a casa dove lo aspettano i genitori.

“Mamma “, dice, ” posso farti una domanda ? ”

“Certo che puoi “, risponde lei .

” Sono un orso polare, io? ”

” Certo che lo sei », risponde lei .

“Okay , ” risponde.

Il padre del orsetto polare allora si volta verso di lui .

” Figliolo “, dice , “negli ultimi tre giorni ci hai chiesto ogni volta se sei un orso polare. Beh , io sono un orso polare . Tua madre è un orso polare . Tutti i nostri genitori erano orsi polari . Provieni da una linea di orsi polari che risale a quando i primi gli orsi polari  slittavano su questi ghiacciai . Perché continui a chiedere se sei un orso polare ? ”

Una piccola lacrima  si forma agli occhi del piccolo cucciolo polare voltandosi verso i genitori:

” Perché”, dice, ” sto fottutamente gelando. “