Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
NON SONO STATO IO
TECH

Firenze in versione post apocalittica



Screen Shot 2014-03-18 at 14.41.00

Poiché Firenze si pavoneggia come leggenda è giunto valutare questa coreografia di qualità nella sua posa post apocalittica da Io Sono Leggenda. Con un divertente programma (decisamente beta) chiamato Urban Jungle disegnato da Einar Öberg infatti possiamo ricercare le nostre benamate strade di tutto il mondo, fotografate diligentemente dal team Google e goderne i colori in una chiave moderna, verde, post apocalittica. Benché è divertente guardare il deserto del Sahara ricoperto di cespugli mi sono concentrato su Firenze, nel suo splendore, ricoperta di liane, alberi, maestose radici. E’ divertente vedere sprazzi di turisti con occhiali da sole ergonomici e cappelli alla Sampei vagare confusi tra tra di essi, come fossero moderni zombie che visitano incessantemente le sue vie, fotografando, senza più memoria SD né batteria, all’infinito le sue ombre e crepe.

Screen Shot 2014-03-18 at 14.41.41

Inevitabile è l’allusione alla recente soluzione anti baldoria del vice-sindaco Nardella, con la sua imperterrita ZTL notturna e la promessa, stile contratto della Tre, di garantire l’occupazione del suolo pubblico gratuita per coloro che investono all’infuori del centro. Notevole, tuttavia c’è da domandarsi che cosa accadrà al nostro centro-vetrina, dove già da anni, ad esser sinceri, sono le sue pregiate piazze, Duomo come Signoria, Santa Croce come San Lorenzo: ritrovo post-apocalittico di fiumi di gentaglia sghignazzante, ma di cui in tutta sincerità, in quegli ululati, in quelle grida scostumate, di italiano si sente poco. Il bruco da festa 2.0 non è da tanto, tanto tempo il fiorentino: lo prova l’audience allegra di quei 4 pub in centro, inondati da anglofoni, i vestitini corti dai colori epilettici di Primark, i cori sconnessi da SuperBowl.

Ci si domanda dunque: nessuno di loro nella loro carica distruttiva guiderà una macchina. Nessuno di loro salirà su un bus notturno (aldilà del fatto che non ci sono) per andare fuori dal centro (Campo di Marte?) a bere. Dunque cosa accadrà alla notte, la candida notte, la gioia, la fresca gioia, del vivere in una città che tanto amiamo ma tanto poco ci ama? Personalmente ho trovato in questo programma le risposte.

Screen Shot 2014-03-18 at 14.44.29