Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
EVERYBODY NEEDS SOMEBODY TO LOVE
ARTS

La New York Historical Society espone le foto di Bill Cunningham



Bill Cunningham ha appena varcato la soglia degli 85 anni, ed il museo più antico di New York (La New York Historical Society fu fondata nel 1804), gli dedica una mostra importante soprattutto per quello che il grande fotografo di strada ha rappresentato per la storia dell’immagine e del costume. Bill infatti ha fotografato i passanti ed i grandi personaggi in giro per le avenues di Manhattan, con grande costanza ed ironia, per le pagine di affermati giornali americani, ed ancora oggi documenta ciò che gli capita di osservare nella Big Apple sulla rubrica del New York Times dal titolo On the streets

Quello su cui si è sempre focalizzata la sua attenzione, è lo stile genuino ed autentico degli abitanti e dei visitatori modaioli di quest’isola, il personale modo di esprimere la propria personalità tramite gli abiti e la moda inseriti nel contesto unico ed eccezionale di New York, che anche nella serie di foto proposte nello show in questione, costituisce il personaggio principale insieme alla figura di Editta Sherman. Amica e musa del fotografo per questo progetto, Editta ha posato di fronte alle facciate storiche della città e non solo, in costumi d’epoca trovati nei negozi dell’usato o nei numerosi mercatini presenti a New York, vivificando ritratti creati negli anni settanta con un gusto retrò e di altri tempi. Esemplare la foto qui sotto dove Editta posa nella metropolitana in mezzo ai graffiti e alle tag del tempo presenti nei treni della Subway.

Bill è ormai divenuto celebre anche per la propria personale filosofia di vita: gira in bicicletta alla ricerca degli scatti più imprevisti (pare che le fotografie migliori non siano nemmeno mai state pubblicate), indossa sempre la sua deliziosa giacca azzurra e la macchina fotografica a tracollo ovunque vada, e vive in un piccolo appartamento stipato di materiale che conserva meticolosamente (tutte notizie che potrete anche trovare nello splendido documentario “Bill Cunningham New York diretto nel 2010 da Richard Press).

Alcuni hanno detto che si tratta di colui che ha dato vita letteralmente alla street photography, nell’accezione che oggi si attribuisce a tanti blogger, di “occhio della strada”. Ma Bill rappresenta qualcosa di molto più complesso. La sua interpretazione della realtà è per certi versi vicina a quella di un atropologo che studia ed illustra le peculiarità della vita moderna, e in particolare delle evoluzioni del costume. La moda infatti, se vista dai suoi occhi, costituisce un racconto dai toni colorati, spesso accesi, e che soprattutto cambia la propria struttura narrativa in continuazione, con il cambiare degli eventi e della sensibilità collettiva, oltre che delle stagioni. Con questa mostra la New York Historical Society rende omaggio ad un libero professionista nel senso letterale del termine, la sua indipendenza personale infatti è stata documentata da un’affermazione che ha fatto alla CNN: “Vedete, se non si prendono i soldi, non possono dirvi cosa fare, ragazzi.”

Ecco un ritratto di Bill dallo scorso anno, 2013, quando si trovava su “Governor’s Island” a ritrarre alcuni personaggi vestiti in stile anni 20 sulle giostrine francesi che in estate vengono attivate per il piacere dei bambini:

Qui sotto invece il documentario che occorre vediate se quest’uomo vi ha affascinato almeno un po’, poi lo adorerete: