Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
È AMICO DEI RAPPER ITALIANI
STORIES

L’ignorante 2.4 L’intelligenza Facebokkiana.



L’intelligenza non è certo una dote comune a tutti. E questo lo sappiamo.

Ce ne accorgiamo di fronte alle situazioni più disparate, non c’è bisogno di approfondire conoscenze, rapporti, sapere i cazzi degli altri, no non importa.

Spesso per misurare l’intelligenza basta un gesto, basta uno sguardo, una parola.

…ed ecco l’errore, forse quello più grave, giudicare al primo impatto.

Però mi devo impegnare, mi devo sforzare per non farmi un idea quasi certa sull’intelligenza di chi mi trovo davanti tramite un suo gesto o un suo atteggiamento.

Siamo troppo abituati a non dare tempo ai rapporti, a non dare tempo alle persone di esprimersi… di manifestare il proprio essere.

Dobbiamo attaccare, dobbiamo essere certi alla prima.

Quando guardo la faccia di Calderoli, per esempio, una certezza ce l’ho.

Ma non ve la dico.

Insomma, la difficoltà è capire se siamo intelligenti abbastanza per capire se chi abbiamo di fronte è intelligente o no. Che casino…

Mi imbatto sempre più spesso in discussioni fantastiche su Facebook o sui social in generale, dove filosofi da tastiera, politici internauti e fantastici paladini della libertà e dell’apertura mentale sparano delle minchiate che non hanno dell’umano..

l’ignoranza sporca che colpisce ancora.

Ma non mi spaventa soltanto cosa dicono mi spaventa sopratutto perché.

Non mi reputo certamente una cima, per questo cerco di documentarmi sempre quando non sono sicuro delle cose e, vista anche la mia memoria molto insicura, anche se sono quasi certo… cerco conferme.

Allora dico: visto che spippolate di continuo postando tutte le cazzate che vi passano davanti, perché prima di postare cose che reputate intelligenti non approfondite?

magari anche soltanto wikipediando…evitando magari figure di merda.

E poi questo sempre accanirsi su tutto e tutte le differenze che abbiamo con gli altri, la fortuna, il fato, il mondo o per alcuni Dio ci hanno fatto tutti diversi o perché dobbiamo accanirci e logorarci se mi piace più la Puglia della Calabria? O la carne della verdura? Boni.. non tocchiamo i Vegani se l’hanno a male…

Ci sono i gusti personali, le scelte personali, le esperienze personali che fanno dire una cosa piuttosto che un altra.. è mai possibile aspettarsi sempre quel lui/lei sotto ad un post che ti deve dire “Eh no, non è così” ma non sarà così per te.. e sti cazzi.

Non possiamo misurare l’intelligenza delle persone tramite un Social?

Ma anche si, perché è lo specchio di chi viaggia su Internet e ormai ci sono più persone su Facebook che nella vita reale, quindi non si può dire che non sia uno specchio vero e proprio di una parte di società, e non possiamo neanche dire:

Si ma Facebook non lo prendo seriamente ci metto le cazzate

e poi sperare che muoia chi non la pensa come te per un post su Balotelli.

Facebookkiani ultimamente.

 

C’è l’intelligente seriosofilosofopoeta: “La vita è una strada lunga…”

l’intelligente marittimounpostronzo: “ io sono al mare, e voi a lavorare ahahahahah”

l’intelligente rivoluzionarioaccessom5s: “ mi avete rotto il cazzo, stato di merda.. ecc ecc “

l’intelligente meteorologosimpatico: “Oh… falle due gocce no..”

l’intelligente intelligentedavvero:  “oh..Guarda che poppe…”

Potrei continuare all’infinito.  ….Un giorno farò uno studio approfondito.

Ma prima voglio dire, ma invece di rendersi ridicoli, tra tutti, non si potrebbe…

parlare della strada lunga che è la vita,  magari mentre andiamo al mare e gli altri lavorano? 

Smettesse almeno di piovere, stato di merda.

Eh va bè.

Augh, buona fortuna.