Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
DOVE VANNO A FINIRE I TUBI?
MUSIC

Chi è l’uomo nel mirino?



image

“…starai al centro, come lo sbirro nel logo dei Public Enemy…”

Ensi, freestyle su “Al Centro Della Scena Mixtape Vol.1” di DJ Double S

Il logo dei Public Enemy è fra le icone Hip Hop più famose al mondo, tanto da diventare familiare anche al di fuori di questo ambito. In molti si sono chiesti chi rappresenti la silhouette al centro del mirino, raffigurante un uomo a braccia conserte con indosso un cappello. E proprio quest’ultimo elemento ha dato vita alla teoria più diffusa, secondo la quale il bersaglio sarebbe un poliziotto. Niente di più sbagliato.

image

Lo spiega Chuck D, storico leader e fondatore del gruppo, in un’intervista a Rolling Stone (che trovate qui):

“Il logo rappresenta l’uomo di colore in America. In molti sono stati tratti in inganno a causa del cappello, che in realtà è simile a quelli indossati dai Run DMC. Il cappello e la posa da Bboy raffigurano il tipico ragazzo di colore.”

image

Chuck D spiega inoltre l’origine del nome del gruppo:

“Originariamente nella Costituzione Americana un uomo di colore veniva considerato come tre quinti di un essere umano. Se questo è un documento pubblico, ovviamente noi siamo il nemico. Ecco perché ci siamo chiamati Public Enemy.”

image

Dunque, il logo e il nome del gruppo rappresentano la popolazione di colore vista attraverso gli occhi dell’uomo bianco: il nemico pubblico numero 1. Una condizione che spinge Chuck D & soci a gridare da anni Fight the Power!