Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
SIAMO A MISSIONE PER CONTO DI DIO
STORIES

L’Ignorante3.1 Bravo Fedez?



Che Gasparri non fosse una cima ce ne eravamo accorti da tempo.

Ma che riuscisse addirittura a farmi difendere un giudice di XFactor!?

Che vi devo dire, potere di Gasparri.

Però, povero Gasparri, non ha colpa lui, ha colpa chi gli ha dato credito negli ultimi 20 anni.

La polemica con Fedez è inutile, come è diventato inutile, se non lo fosse sempre stato, Gasparri in politica.

Comunque gli voglio bene (poco) a Gasparri, perché ogni volta che apre bocca, ormai una volta l’anno, mi fa capire da che parte stare nella vita, non in politica, quello è un altro discorso, ma nella vita sì.

Poi da quando fa coppia con Salvini, seppur in luoghi e tempi diversi, siamo veramente arrivati a toccare punte altissime di discussione politica, e a noi che pensavamo che il “Ce l’ho duro”, “L’Obama abbronzato” fossero stati l’apice, dobbiamo ricrederci in maniera seria, perché da quando il Matteo del Nord è diventato il rottamatore del trota figlio e babbo, assistiamo a cime di poesia politiche mai raggiunte.

E mentre ieri esce l’articolo che accomuna il leader Leghista Salvini alla Sisal, lui manda a fanculo Floris a “Di martedì”, e mentre fa l’ennesima figura cacina alle Iene di ieri non sapendo chi è al-Baghdadi (Califfo dell’Isis) attacca tutti sull’immigrazione.

Insomma, chi credeva di aver visto tutto in politica, può comprarsi pop corn e sedersi comodamente, perché di cose da gustare ce ne sono ancora molte.

Gasparri che per rispondere a Fedez prende in giro la ragazzina fans perché in sovrappeso, è la fotocopia di un liceale brufoloso con problemi di relazione con i coetanei.

E mettere al centro della discussione personale cose che non sono personali ma di inermi cittadini, non solo non è corretto, è proprio da stronzi.

E speriamo, per l’amor proprio della ragazzina, che arrivi a sedersi sul divanetto della D’Urso (poerannoi) per godersi quei famosi quindici minuti di notorietà di Warhol, perché altrimenti il Gasparrone della Tv, potrebbe avere sulla coscienza anche l’equilibrio futuro di un adolescente.

Non sto esagerando.

Quindi decisione unanime: Proibire per legge Twitter ai politici e ai Vip.

Si perché da quando hanno scoperto il cinguettio, starnazzano… altro che!?

Sono contento invece di Fedez, perché ha preso una posizione netta non facile da prendere nel mondo della tv moderna, ma non facile da prendere neanche nel mondo dei giovani di oggi, dove è più facile, giustamente visto il comportamento dei politici, dire:

-Mi importa un cazzo della politica; Fedez canta e non ci rompere le palle!-

Invece no, ha ragione e fa bene.

Penso che uno dei ruoli importanti di chi sta in Tv ogni giorno, o comunque di chi gode di una ampia visibilità al di là di quello che fa, sia proprio quello di sensibilizzare le persone sulle questioni che non sempre sono sotto gli occhi di tutti, sopratutto dei più giovani, meno attenti a giornali, informazione, politica, mentre sono questioni che riguardano sopratutto loro.

Se pensiamo che la politica di oggi in questo momento stia creando le basi di vita di domani, chi, se non i giovani, dovrebbero essere al centro della discussione?

Sono felice anche di un altra cosa.

Se pensiamo alla formazione di una generazione comprendendo i ragazzi tra i tredici e i diciotto anni, Fedez, con i suoi venticinque, è quello grande che può davvero dare segnali forti agli adolescenti.

Lo so, sto dando un ruolo importante a uno che per la generazione dei quarantenni è un piccolo mostro generato da mostri , ma diventa fondamentale il ruolo di chi oggi può parlare la lingua più ascoltata dai giovani attivando le loro menti.

Attivare, discutere, prendere posizione.

Molti artisti della generazione quaranta non hanno mai preso una posizione netta, anzi si sono fatti infinocchiare per la paura di perdere quel piccolo ruolo costruito.

Fedez mi ha dato un po’ di speranza nei giovani, non nella musica purtroppo, ma per quello ho ancora molti vecchi CD che girano sempre nel mio ipod, son moderno, che pensavate.

Augh e buona fortuna.