Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
MOLTO PIÙ DI CIÒ CHE PENSAVI
STORIES

Weekly Song #63 Santa Claus is coming to town



Difficile scampare al bombordamento mediatico del Natale. Ancor più difficile provare a far finta che vada tutto bene…ma si sa, lo shopping natalizio può essere un ottimo antidepressivo.
Seppur ridimensionata rispetto agli scorsi anni, la corsa all’acquisto dei regali di Natale rimane sempre un qualcosa a cui è difficile rinunciare, specialmente a due settimane dal fatidico giorno.

Secondo quanto ci racconta la rete il regalo “principe” del Natale 2014 sarà il drone, un velivolo radiocomandato grazie al quale è possibile scattare foto aeree e realizzare video.
Come è accaduto con Internet, nato principalmente per scopi militari, i droni vedono il loro primo utilizzo in azioni di bombardamento o di ricognizione, ma da qualche anno a questa parte vengono utilizzati anche in ambito civile, mettendo a dura prova certe leggi sulla privacy.

Non è difficile immaginare un futuro in cui un numero incontrollato di droni sorvolerà le nostre teste per motivi imprecisati: sicurezza, consegne di vario tipo, sabotaggi, spionaggio industriale, guerre mondiali ma anche puro e semplice cazzeggio.  Insomma, un gran giramento di droni.

Ma quali sono i motivi principali motivi che spingono all’acquisto di questi particolari oggettini?
Forse la moda del regalo hi-tech? O forse la tendenza a condividere in maniera compulsiva foto e video sui nostri social? Si perché scusa, che fai… giri un video con il tuo nuovo drone e non lo condividi con tutto il mondo?

E allora dai, acquista! Scatta! Condividi!
Affolla anche tu lo spazio aereo del tuo vicino.

Buon Natale

 

 

==========================
fonte immagine in preview tomshw