Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
È A PROVA DI BUNGA BUNGA
STORIES

Siamo tutte puttane: a Londra la protesta “Sit on my face”



Davanti a Westminster infiamma la protesta contro la legge inglese che vieterebbe nei porno il facesitting.

Face_sitting

Che cos’è il facesitting? E’ una pratica sessuale che consiste nel sedersi sulla faccia del partner.

Con un emendamento al Communication act del 2003, dall’inizio di dicembre è entrato in vigore in Inghilterra un regolamento sui servizi dei media audiovisivi che ha per oggetto di censura anche le pellicole a luci rosse on demand.

Il British Board of Film Censors si era accanito solo sui dvd, ma col digitale ha dovuto estendere il provvedimento.

La legge tocca il sadomasochismo, la sottomissione e la dominazione: lo spanking (sculacciata rinforzata), le frustate (non più di un certo numero), la penetrazione (ma non utilizzando ogni oggetto che capita a tiro, sennò è “violenza”), il fisting (la penetrazione a sangue di arti altrui), l’abuso fisico o verbale, anche se consensuale, la rappresentazione del sesso (non consensuale), la minzione e l’eiaculazione femminile. Infine, strangolamento e facesitting.

Presente in prima fila nelle proteste, Charlotte Rose. Nella factory del porno anglosassone, la Rose è un’eroina. Una icona. E adesso, una leader, davanti a Westminster. La più grande manifestazione antiproibizionista è iniziata: cercate #PornProtest per farvi un’idea.