Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
SIAMO A MISSIONE PER CONTO DI DIO
ARTS

Le sorprese Tv dei Golden: vincono diritti e rispetto



Timone dritto su Transparent (miglior serie tv musical o commedia, con Jeffrey Tambor miglior attore – premiato da Lily Tomlin e Jane Fonda – che riserva la vittoria a tutta la comunità transgender) e Matt Bomer (miglior attore non protagonista per il tv movie The Normal Heart). Ed è proprio dalla creatrice della serie Amazon Jill Soloway che arriva la dedica più potente della serata dei Golden Globes 2015, in fatto di tolleranza e diritti: “To Love”/“All’Amore”, dice mentre stringe in mano il premio e lo dedica alla memoria di Leelah Alcorn, adolescente trans che si è suicidato a dicembre.

golden-globes-759

The Affair si aggiudica (a sorpresa su un quotatissimo House of Cards) il premio come miglior serie drammatica, Fargo è la miglior serie tv o mini-serie. Kevin Spacey, nella sua straordinaria incarnazione di Frank Underwood è il miglior attore per la serie tv con House of Cards.
“Questo è solo l’inizio della mia rivincita” dichiara l’attore Premio Oscar, e aggiunge con il beep di censura: “Non posso credere d’aver vinto, cazzo!”.
Ruth Wilson porta a casa il premio come miglior attrice per la serie tv drammatica The Affair, Joanne Froggatt è la miglior attrice non protagonista per la serie tv Downtown Abbey, Billy Bob Thornton è il miglior attore nella miniserie Fargo, Gina Rodriguez la miglior attrice per la serie tv musical o commedia Jane The Virgin, Maggie Gyllenhaal la miglior attrice per la miniserie The Honorable Woman.