Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
NON SONO IL JEDI CHE DOVREI ESSERE
ARTS

L’home video che non c’è Top 10 dei grandi scomparsi



In un mercato dell’home video ormai moribondo sono ancora moltissimi i titoli che non sono mai stati editati nel nostro paese in dvd o blu ray e che, visti i numeri delle vendite, ormai c’è il rischio che rimangano sepolti nell’oblio.
Questi dieci titoli non sono altro che la punta della punta di un iceberg che, sotto il livello della gelida acqua, fa rimanere invisibili centinai di titoli che meriterebbero un’edizione digitale curata e meritevole.
Per il prossimo natale sarebbe bello ricevere, sotto l’albero, alcuni di questi titoli che finalmente vedrebbero la luce con un’uscita degna di nota.

1) Morire gratis (Italia, 1968, unico film diretto da Sandro Franchina, un insolito on the road mai editato in vhs o dvd. Unica speranza di vederlo è reperirlo nei palinsesti ghezziani di Fuori Orario su Rai 3)

2) La grande abbuffata (Italia, 1973, capolavoro di Marco Ferreri, se ne rinvengono diverse edizioni ma mai è stata realizzata un’uscita davvero integrale e restaurata)
La grande abbuffata
3) Lo spettro (Italia, 1963, girato in 12 giorni in gran parte in una villa dei Parioli, a Roma, è tra i titoli fondamentali dell’horror gotico italiano; se ne rinvengono alcune edizioni estere ma non è mai stato editato in Italia)
4) Gioventù perduta (Italia, 1947, è tra i pochissimi esempi di noir (per quanto singolare) italiano a opera di Pietro Germi. Non esiste in dvd. Vergognosa lacuna che lascia nel dimenticatoio un titolo di uno dei registi più meritevoli del nostro panorama)
5) L’angelo della vendetta (USA, 1981, terzo titolo diretto da Abel Ferrara con un budget di poco più di 60 mila dollari, è ormai riconosciuto un cult ovunque. Esistono edizioni estere ma mai uscito in Italia)
6) DeGenerazione (Italia, 1994, film collettivo a episodi a tema horror-surreale-noir ha segnato l’esordio dietro la macchina da presa di registi come Alex Infascelli, Pier Giorgio Bellocchio, Asia Argento, Manetti Bros.)
7) Brain damage – La maledizione di Elmer (USA, 1988, diretto da Frank Henenlotter, già regista dell’imprescindibile Basket Case, è reperibile sul mercato estero ma mai uscito nel nostro paese)
8) Kamikazen -Ultima notte a Milano (Italia, 1987, vero esordio cinematografico di Gabriele Salvatores, se si esclude il teatrale Sogno di una notte d’estate, è un film “tutto in una notte” alla milanese, con efficace colonna sonora notturna firmata da Fred Bongusto)
kamikazen
9) Sfida finale (USA, 1996, titolo originale è Original Gangstas ed è firmato da un veterano dell’exploitation come Larry Cohen. Le intenzioni erano quelle di far rivivere la blaxploitation utilizzando icone come Fred Williamson, Pam Grier, Jim Brown, Richard Roundtree. Ben prima di Tarantino. Da noi uscito in vhs ma mai in dvd o BR)
10) Il buco (Francia, 1960, ultimo titolo diretto da Jacques Becker e il primo interpretato da Philippe Lerory. Il film è ispirato a un romanzo del 1947 tratto un fatto realmente accaduto e uno dei veri protagonisti della vicenda introduce la pellicola nei primissimi minuti. Un insolito e teso prison-movie completamente privo di colonna sonora musicale.)