Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
CREDI CHE SIA ARIA QUELLA CHE RESPIRI?
STORIES

Da Downey Jr. a Tarantino: quelle domande scomode



Lasciano il set del giornalista perché indispettiti. E come dargli torto. Ecco una tripletta di domande che non andavano fatte e che hanno mandato fuori di testa le star intervistate al microfono.

Il giornalista Krishnan Guru-Murthy del canale britannico Channel 4 è un collezionista di domande scomode. Punzecchia chi ha di fronte e lo fa, probabilmente, sia per sadismo di spettacolo che per share. Il punto è che non sempre la celebrity riesce a mantenere saldo il controllo.

Di fronte al giornalista di Channel 4 c’è Robert Downey Jr., il supereroe Marvel, Iron Man, uno dei protagonisti di Avengers: Age of Ultron. Dopo qualche minuto di cauta conversazione, Guru Murthy è andato a ravanare in un terreno oscuro. Ed ecco la domanda che non andava fatta. Quello che riguarda il passato, fatto di droghe e alcool, dell’attore. Si tratta di eventi che risalgono agli anni Ottanta. Irritato, nonostante abbia tentato di salvare tutto e di tagliare corto, all’attore non è rimasto che alzarsi dalla poltrona.

È accaduto anche con Quentin Tarantino a cui non è andata giù l’ipotetica correlazione tra la violenza nei suoi film e quella nella vita reale. “Metto le tue chiappe a sedere e ti faccio stare zitto”. Aveva risposto così Quentin Tarantino a Krishnan Guru-Murthy. Il regista era in Inghilterra per la promozione di Django Unchained.