Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
ESISTE DA PRIMA DI FACEBOOK
EVENTS

GayPride in piazza sabato 13 sfila anche il sindaco



Sfilerà con la consapevolezza di aver conquistato un diritto in più – il registro delle unioni civili – e, al tempo stesso, con il bersaglio di aver ancora molta strada da fare, perché non esistano più discriminazioni tra omosessuali ed eterosessuali. Così scrive Marco Pasqua sul Messaggero (QUI) a proposito dell’evento più atteso dalla comunità Glbt: il popolo torna in piazza, sabato 13 giugno, sfilando per le vie del centro, al grido di “Liberiamoci”, slogan scelto quest’anno. Torna in piazza come nel 1994 (data del primo Pride nazionale a Roma) per chiedere pari diritti, ancora lontani dalla mèta. Con il sostegno del Comune di Roma: per la prima volta nella storia del Pride capitolino l’amministrazione di Roma capitale sfilerà, dal sindaco Marino a tutti gli assessori e i consiglieri, dietro uno striscione-icona.

gay_pride

“L’anno scorso abbiamo sfilato dietro il vostro striscione – ha spiegato l’assessore Alessandra Cattoi durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento – e siccome siamo anche noi orgogliosi del nostro lavoro amministrativo abbiamo deciso di sfilare con orgoglio dietro un nostro striscione». Cattoi ha aggiunto che “Roma è una città accogliente, tant’è che il 13 giugno ci saranno due grandi eventi: il Roma Pride e i giovani scout, previsti in circa 30mila, che andranno in visita dal Papa: magari sarebbe bello vederci tutti insieme a Piazza Venezia”, luogo di conclusione dell’edizione 2015 del Roma Pride.

Il percorso: l’appuntamento per sabato è in piazza della Repubblica, alle 15, mentre il corteo partirà alle 16.30. I quindici carri – in testa quello del Mario Mieli, organizzatore della parata – attraverseranno via Cavour, piazza di Santa Maria Maggiore, via Merulana, via Emanuele Filiberto, viale Manzoni, piazza del Colosseo, fino ad arrivare a piazza della Madonna di Loreto. Tra i carri ci saranno un bus inglese del coordinamento Roma Pride, il carro della Cgil, quello Acea, quello dei taxi, del centro sociale Acrobax e del Gay Center.