Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
TI SENTI A CASA TUA, EH?
MUSIC

White Boy è Nato Puro



Io l’argomento dei miei articoli (in questo caso, il nuovo disco dell’emcee romano White Boy) lo piglio sempre alla larga, quindi mettetevi l’anima in pace che sta per partire lo Psaikopippone.

Sono un “vecchio” per quest’ambiente, ero un adolescente nei favolosi anni ’90 e sono venuto su con quel manifesto del purismo Hip Hop che era Aelle (Hip Hop rigorosamente maiuscolo, Sid e Paola ZKR docet), quindi per forza di cose il 90% del rap che sento in giro lo divido fra cioccolato scadente e un altro materiale organico del medesimo colore, salvando quel 10% che mi aggrada ma potrebbe essere meglio. Questo così a pelle, in quanto da buona testa HH vecchio stampo solo io detengo la verità. Punto.

Poi, però, d’improvviso, si abbatte su di me una forza superiore che mi spinge a guardare oltre e a gettare via i paraocchi: si tratta della grande potenza universale dello ‘Sticazzi. 

Lo ‘Sticazzi è quell’energia che ti porta a sovvertire la tua  visione della realtà, frutto del contesto socioculturale e demagogico di appartenenza, portandosi ad accogliere ideali altrimenti scartati. Così, capita che fra la cioccolata scadente spunti il capolavoro dei mêtre chocolatier svizzeri con scioglievolezza a volontà e annessi vari. E allora, ‘sticazzi.

Questo per dire che io personalmente uno che si chiama White Boy non me lo sarei filato di striscio. Mea culpa. Qui lo ‘sticazzi di cui sopra è arrivato grazie al comunicato stampa della Do Your Thang Records (ancora loro!?!?) che mi ha segnalato l’uscita del nuovo lavoro dell’artista, appena entrato nel loro roster, invitandomi a vedere il video della titletrack, Nato Puro. Mi incuriosisce poi la collaborazione col produttore Fuji, già autore di lavori di un certo livello, quindi vado a vedere il video.

Psaikopippone parte II: io se avessi avuto qualcosa da dire avrei fatto l’emcee. Ma siccome no, e poi anche perché no, ho fatto altro. M’è piaciuto di più andare in giro a scrivere il mio nome. Però… ipotesi, se mai avessi fatto un pezzo rap (anche no, ma semmai) e se ci avessi fatto pure un video (vabbè ciao!), allora il ragazzo bianco qui è andato molto vicino a quello che avrei fatto io: cella bianca, tanta luce, sguardo pazzo. L’apoteosi dello ‘sticazzi.

La presentazione del disco è fissata per sabato 25 febbario presso il Csoa “La Strada” in via Passino 24 a Roma, nel quartiere Garbatella, dove oltre a White Boy vedremo sul palco Dr.Dew in apertura, Numi, Pacman XII & Alan Beez come guest mentre il dj set sarà nelle mani di Dj Brush e The 4tet.

Il disco lo potete acquistare qui.

E niente, sto imparando ad andare oltre le apparenze. Ora vado sul tubo e mi vedo l’ultimo video di…. no, questa mi sa che non è cioccolata.