Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
SOLO L’UOMO PENITENTE POTRÁ PASSARE
EVENTS

Cruz vs Omer



flyer-versus

STICK MY WORLD presenta “Cruz versus Omer“, urban street art expo, vernissage giovedì 12 febbraio @ New Puzzle Point – Via Orseolo 7 Milano, a partire dalle ore 10.

Secondo turno di VERSUS2009, ciclo di “personali a due” organizzate ed autogestite contemporaneamente in tutta Italia dagli stessi “urban/street artist” partecipanti e che coinfluiranno alla fine di giugno nell’omonima collettiva presso la galleria MondoPop di Roma, nonchè nel terzo appuntamento di StickMyWorld presso il Circolo degli Artisti di Roma.

Per la seconda tappa Milano ospita il confronto tra Cruz e Omer.

Milano e la sua esigenza di comunicare …. una grande e spropositata densità demografica e di conseguenza una sovrapproduzione mass-mediale di immagini visive e messaggi subliminali, che ci confondono e dissociano sempre più dalla realtà. Questa realtà, talvolta è vissuta ed analizzata dai suoi abitanti che nel loro profondo invocano a ricordi di sensibilità umana, ma lontana. Si può dire che a suo modo l’artista con la sua sensibilità analizza in modo personale questa realtà, questa applicazione diretta tocca problemi di etica ancestrale rimanendo attuale grazie anche ai mezzi espressivi usati. In questo caso vediamo due artisti Federico Massa (Cruz)e Federico Unia (Omer), che tutti e due nati a Milano, si sono fatti forte di questo background visivo del mass-mediale per farne un loro mezzo tecnico ed espressivo. Tutti e due provenienti dalla strada e dal mondo del graffito sposano una tecnica affine per contesti e concetti attuali ,talvolta simili,talvolta differenti …

Per l’occasione, Omer interpreterà in modo celebrativo, i poster messi a disposizione dall’artista Alfredo Jarr nel suo ultimo progetto pubblico per Milano “QUESTION QUESTION“, utilizzandoli per esprimere compiacimento, vicinanza e continuità nel suo pensiero, Cruz invece, già visto impegnato in passato nella reinterpretazione di poster di artisti come Tamara De Lempicka e Antonio Ligabue, continuerà la sua serie intitolata “OMAGGi“. Per l’occasione, partirà dalla spinta visiva non poco notevole di Caravaggio, in mostra a Palazzo Marino, reinterpretando il soggetto in una metamorfosi interiore. Attuale il lavoro che li lega in questa mostra e alla loro esistenza a Milano…