Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
UNA TEMPESTA INTEMPESTIVA
ARTS

Lungolinea Firenze



La storia non si cancella

linea

Due settimane fa si è assistito alla più grande operazione di buff della storia di Firenze. Questa grande operazione anti-graffiti ha colpito vari muri in città, ma soprattutto, e con sorpresa di tutti, il nostro amato Lungolinea! Gli imbianchini del Quadrifoglio hanno ridipinto a squadre di dieci uomini armati di rullo una grandissima parte dei muri e dei pannelli lungo i binari da Firenze sud a nord, con bizzarri criteri di selezione delle aree. Sono stati quindi imbiancati tutti i pannelli sul lato destro partendo dal bivio di Rovezzano fino alla stazione di Campo Marte; tutto il muro di pietre sul lato sinistro prima e dopo la stazione di Campo Marte fino al Ponte al Pino compreso; il lato destro del muro sotto il cavalcavia delle Cure; i muri e i pannelli prima e dopo la stazione di Rifredi fino a Castello escluso.
Si è abbattuto sui wtiter fiorentini un lutto. La sensazione che ha pervaso il loro animo è stata di sconcerto, poi di amerezza e infine di rabbia! Anni e anni di notti in bianco, di vernici, di colori, di ricordi spazzati via, cancellati per sempre da un manciata di imbianchini. A rimetterci non sono solo writer fiorentini ma l’intera scena dei graffiti mondiale!
Sono stati rimbiancati infatti pezzi, tag, throw-up di writer che hanno fatto e che sono la storia dei graffiti. Mi riferisco ai bombing dei Piars, dei Nerds, dei Wc, dei Pe, ma soprattutto ai throw-up storici di GHOST (alle Cure e a RIfredi), all’argento di YES2 (sotto il cavalcavia delle Cure), al pezzo di HENCE (a Rifredi), al DUKE (all’ambasciata di Marte) ,allo ZERO-T (a Rifredi), e a tanti altri che non sto a citarvi da cui c’era tanto da imparare e di cui esserne orgogliosi.
Tutto questi, più tutto il lavorone che hanno fatto in questi ultimi anni le crew fiorentine e non, (per citarne alcune: ADR, PLG, 8TEAM, 186, PCK, KNM, TVB, HC..) aveva fatto si che il lungolinea ricevesse i complimeti e gli apprezzamenti di tutti i writer o simpatizzanti di passaggio.
Oggi tocca rimettersi a lavoro per riguadagnare questo rispetto e questa riconoscenza, direi..
E’ infatti con questo spirito e con la rabbia in corpo che nelle tre notti subito successivie all’imbiancatura alcuni dei writer più attivi a Firenze hanno ripercorso i binari che attraversavano la città, rimpiendo di scritte tutti i muri e i pannelli appena buffati!

buff

E’ stata messa in atto infatti una vera e propria azione di vendetta e di riappropriazione degli spazi da parte di chi a essi ha dato tanto, da parte delig unici a cui davvero importava di questi luoghi non considerati da nessuno.
Oltre ai nomi sono state fatte scritte mirate come FUCK THE BUFF, VENDETTA, IMBIANCAMI STA MINCHIA e molte altre con il preciso scopo di riempire più spazio possibile facendo sapere a tutti coloro che passano e passeranno da Firenze (per la prima volta) che il suo lungolinea non è sempre stato cosi.
Terminata l’azione puramente vendicativa di devasto gli stessi writer in questi giorni si sono già rimessi “al lavoro” per ri-riempire per bene il lungolinea approfittando della quasi perfetta nuova intonacatura gentilmente offerta dal Quadrifoglio.
Adesso c’è di nuovo spazio per tutti, e coloro che non avevano avuto visibilità, con mia grande amarezza, ne sono solo contenti, ma non bisogna dimenticare tutti quei graffiti che hanno fatto la storia del mitico lungolinea di Firenze!!!
È per questo che nasce il blog di foto dei pezzi storici e non, che fino a un paio di settimane fa arricchivano al nostra città.

LA STORIA NON SI CANCELLA ! FUCK THE BUFF SEMPRE !

Foto di Marco Prete