Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
PENSA CHE UNA ESCORT SIA UNA PUTTANA
ARTS

Walkpod 2



Quando non se ne può fare senza

iPod
Ci mancano tanto… e se prima non c’erano, ne costruiamo di nuovi per far si che ci manchino successivamente.

È follia, ufficialmente; per noi è semplicemente divertente.
iPod

In questo articolo non sarò la «suorina» che vi fa la morale sul design “good” ad ogni costo (che cmnq preferisco ), anzi; se possibile mi voglio contraddire fino in fondo e mettere in gioco tutti i miei dogmi. Inevitabilmente sono portato a farmi due semplici risate quando vedo queste cose, ma devo, professionalmente, pormi delle domande. Queste cose succedono. E un motivo, ci deve essere. Infatti c’è (anche più di uno). Sicuramente si sente (e queste immagini ne sono la prova) la necessità da un lato di personalizzare e dall’altra dissacrare le icone.

iPod

E trovo, non so voi, veramente importante che la società “semplice” sia in grado di porsi criticamente di fronte ai grandi “must” del mercato. Questo, ovviamente, stava già alla base dell’arte Pop (warhol e i barattoli della Cambell’s sono solo un esempio) e si tramanda, secondo me e deve continuare così. È più importante di quanto sembra che nascano e si creino oggetti di questo tipo, in quanto la linea guida del mercato (e della produzione) è, per forza di cose, indirizzata alla standardizzazione per poter avviare le procedure industriali. La società critica deve essere in grado di coprire le falle culturali e concettuali obbligate da questi comportamenti standard. E quindi l’ipod è un cavatappi, la chitarra un’amplificatore e la musicassetta, come il vecchio mangianastri nell’articolo precedente diventa un alloggio per il più moderno ipod.

Oppure una chiavetta usb.

E voi, cosa aspettate?

Un po’ di link:
http://www.creativereview.co.uk/crblog/mixa-it/
http://www.brandspankingnew.net/archive/2007/10/nootzuiger.html
http://www.danos.nl/
http://swissmiss.typepad.com/weblog/2007/09/contexture-recy.html
http://www.45ipodcases.com/
http://www.dezeen.com/2007/09/04/deptford-design-market-challenge/