Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
NUCULARE, SI PRONUCIA NUCULARE
Cinema

Cinema al Teatro di Fiesole



[Post ad alto contenuto locale]

A fine novembre scorso, dopo una lunghissima gestazione, hanno inaugurato il Teatro di Fiesole, un bellissimo spazio a due passi da casa mia (credo che siamo realmente al di sotto dei cento metri). Nel giorno della sua apertura ai cittadini fiesolani è stata offerta un’esperienza cinematografica; due film italiani molto interessanti: “Dante” di Pupi Avati e “La stranezza” di Roberto Andò.

La sezione cinema è stata una sorpresa inaspettata, perché si era sempre e solo parlato di teatro, quindi l’idea di avere una sala così a portata di mano mi ha fatto immediatamente fare voli pindarici sulla possibilità di ritrovare un ritmo di visione che purtroppo aveva subito il contraccolpo dovuto alla pandemia e soprattutto all’arrivo di mia figlia Iris (sono passato da almeno tre film in sala a settimana a solo uno, quando riesco). Sfortunatamente, dopo quelle due proiezioni inaugurali curate da Michele Crocchiola del Cinema Stensen, la programmazione cinematografica era scomparsa dai radar.

Pochi giorni dopo chiamai Michele offrendomi come volontario per far parte di un gruppo di lavoro che si accollasse la responsabilità della sala e qualche tempo dopo vengo ricontattato con la comunicazione che la cosa sarebbe andata in porto.

Ed eccoci qua. Insieme a Alain Bichon, selezionatore del Festival di Annecy di cinema italiano, e Mariella Orsi, sociologa e già collaboratrice dello Stensen, in quanto cittadini fiesolani, siamo stati incaricati da Michele di curare la sezione cinematografica del Teatro di Fiesole che, per il momento, si svolgerà il mercoledì e il giovedì.

Siamo partiti un po’ di corsa, quindi diciamo che il primo mese servirà a prendere le misure, ma ci auguriamo che questo sia solo l’inizio di un lungo percorso.

La nostra proposta editoriale è rivolta anche ai molti stranieri che vivono sul territorio fiesolano, anche grazie alla Scuola di Musica e l’Università Europea che si trovano a San Domenico, quindi almeno una delle tre proiezioni settimanali sarà in VOS, o perlomeno lo sarà quando saremo a regime.

Si comincia dal 1° febbraio alle 20:30 con “Le Otto Montagne” che verrà replicato il 2 febbraio alle 18:00 e alle 20:30, quest’ultimo in versione sottotitolato in inglese.

Seguiranno nelle settimane successive “Le buone stelle” di Kore’eda Hirokazu, “Forever Young” di Valeria Bruni Tedeschi e “The Fabelmans” di Steven Spielberg.

Cinema al Teatro di Fiesole

Ringraziamo per l’opportunità la Fondazione Stensen, oltre ovviamente il Teatro di Fiesole.

Vi aspettiamo!


INFO: https://teatrodifiesole.it

Leggi qui altri miei articoli.