Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
SIAMO A MISSIONE PER CONTO DI DIO
ARTS

Una delle opere vincolate dalla Sopraintendenza: Tuttomondo



Una vera e propria eccezione: a distanza di soli 23 anni dalla sua realizzazione, il murales creato da Keith Haring nell’89 a Pisa è stato formalmente inserito tra i monumenti sottoposti a tutela dal Ministero dei Beni Culturali.

I termini di applicazione del vincolo sono stati cosí anticipati, rispetto al normale decorso di 50 anni dalla realizzazione da parte del Governo.

Abbiamo già parlato di questo grande artista in quest’altro articolo, ma per coloro che ne sanno poco in merito, occorre ricordare che la parete di Largo Zandonai è stata decorata solo un anno prima della morte prematura dal grande street artist, il quale ha ricoperto circa 200 metri quadrati dando vita alla sua ultima opera pubblica sul lato di una chiesa, in un contesto insolito e particolare insomma (Keith era omosessuale e morí di AIDS come alcuni già sapranno).

Quest’opera nacque perchè Haring voleva fare qualcosa di importante in Italia, paese che amava molto da quando era stato in visita per la prima volta nel 1983. Degno di nota il fatto che sia stata di recente effettuata una vasta pulizia dal carbonato di calcio accumulatosi nel tempo sulla superficie, tramite un particolare gel vegetale che ha esaltato i colori originali.

A giudizio di tanti critici si tratta di uno dei masterpiece di Haring, che adesso è certo vivrà per sempre.