Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
CI PIACE L’ODORE DEL NAPALM AL MATTINO
ARTS

4 consigli a Marvel e Sony: non mandate a puttane Spidey



Con un accordo storico che rimette in gioco l’Uomo Ragno in tutto il suo cromosoma, noi di Gold mettiamo le mani avanti e chiediamo a Marvel e Sony di non tradire lo spirito, e la ragnatela, di Spider-Man. Ecco i nostri suggerimenti per far tornare Spidey in forma.

Spiderman

1) TROVARE IL VOLTO GIUSTO – Tobey Maguire non ci ha mai creduto e gli si leggeva in viso. Andrew Garfield sarebbe stato idoneo per una sfilata di cosplayer al San Diego Comic-Con, però non ha convinto tutti nel ritrarre la complessità psicologica (e fisica) di Peter Parker. Chi vediamo al loro posto? Il totonomi include: Donald Glover, Dylan O’Brien e Logan Lerman. Il quotidiano di cinema Variety azzarda anche Zac Efron. Troppo? Quel che conta è che ci siano carisma, fisico, divertimento, espressività in quel corpo attoriale. Insomma, qualcuno che ci creda davvero e faccia credere.

2) SPIDEY UNO DEGLI AVENGERS, MA SENZA ESAGERARE – E se, come sognano i fan, Spider-Man si unisse ad Iron Man, Captain America, Thor e al resto degli Avengers sul grande schermo, nel terzo film The Avengers: Infinity War? Dovremo attendere il 2018 o 2019 per sapere se c’è spazio anche per Parker e se una sfida contro Thanos sia possibile. Di fatto Spider-Man è un elemento chiave di Civil War e della sua storyline nei fumetti. Quindi, siamo pro “team up” ma attenzione a non cadere nel grottesco con l’effetto reunion. Importante: sfuggire alle Origini e cambiare disco, sia nel ritmo che nella struttura del film.

3) DONNE – Delicatissimo il ruolo della figura femminile tra i volteggi di Spidey. Ci piace pensare che una Spider-Woman, come Jessica Drew, non sia poi così off limits per Sony. Di certo, Mattie Franklin, eroina con la cotta per Spider-Man, potrebbe essere un ritorno gradito. Poi c’è May “Mayday” Parker, la figlia di Peter e Mary Jane e Spider-Girl in un futuro alternativo. Fuori dalle ragnatele Gwen Stacy, per favore.

4) CATTIVONI – Willem Dafoe nel ruolo di Green Goblin aveva lasciato gli spettatori con l’amaro in bocca. Dane DeHaan non ne parliamo. E’ tempo di trovare un Goblin come Dio comanda. In generale, attenzione a non sputtanare i nemici di Spidey: hanno tutti un enorme potenziale su “carta-Marvel” ma, una volta atterrati su grande schermo, la passione si sgonfia.