Scopri l'universo
espanso di Gold
Gold enterprise
Goldworld Logo
VOI CON SALVINI
ARTS

Ludovico Einaudi: musica per l’Artico



#savetheartic

Ludovico Einaudi, ha eseguito al pianoforte l’inedito “Elegy for the Arctic”. Performance meravigliosa e suggestiva a largo del ghiacciaio Wahlenbergbreen in Norvegia, per la difesa dell’Artico in collaborazione con Greenpeace.

Che Einaudi sia un grande maestro non ci piove, ascoltarlo regala sfumature ed emozioni che avvicinano al sublime. Il punto qui però è che si è scomodato per la difesa dell’Artico. Direte, che noia, sempre il solito “salviamo il mondo” e poi non cambia mai niente.

Forse sì, forse no.

Fatto sta che, nonostante il cinismo, qualcosa si è smosso.

Ho ascoltato Einaudi, mi è sorta la curiosità e ho letto anche gli articoli sul sito di Greenpace (sopra i due link).

Ho scoperto che proprio in questi giorni si decidono questioni importanti sul salvaguardare o meno l’Artico.

E niente, mi si è stretto il cuore e lo stomaco in quella sensazione mista di paura e sconforto, magari non serve a niente, magari sono un’illusa ma ho firmato la petizione. Mai dire mai…

L’Artico non è un deserto ma un luogo pieno di vita – ha commentato Einaudi – Ho potuto vedere con i miei occhi la purezza e la fragilità di quest’area meravigliosa. E interpretare una mia composizione ispirata alla bellezza dell’Artico e alle minacce che subisce a causa del riscaldamento globale. Dobbiamo comprendere l’importanza dell’Artico per proteggerlo prima che sia troppo tardi”.

In alternativa potete evitare riflessioni e godervi le meravigliose immagini e la splendida melodia. Mentre i ghiacciai si sciolgono.